Uccelli

Oca pastore "o un gufo bianco

Pin
Send
Share
Send
Send


classe: gli uccelli

Squad: gufi

famiglia: somigliante a gufo

gara: gufi

Il gufo polare (gufo bianco) vive nell'Artico, nella tundra della Groenlandia, nell'Eurasia, nell'America del Nord e nelle isole dell'Oceano Artico.

Come sembra?

È il più grande rappresentante artico della famiglia: l'apertura alare è di 166 cm, la lunghezza del corpo varia da 55 a 65 cm e il peso può raggiungere i 3 kg. Il piumaggio bianco con pestrinami orizzontali scuri consente all'uccello di rimanere invisibile sullo sfondo del manto nevoso. Nei maschi, rispetto alle femmine e ai giovani, c'è meno pestina sul corpo.

Stile di vita del gufo bianco

Il gufo polare è un predatore. L'uccello trascorre la maggior parte della sua vita rintracciando le prede. Preferisce cacciare al crepuscolo o all'alba. Cacci preda, seduto a terra o su una piccola pedana. Attacca bruscamente e, se necessario, insegue la preda. Grande gioco prende il suo nido, e piccole rondini interamente sul posto. Ogni famiglia di gufi ha una propria area di riproduzione protetta, la cui superficie varia da 1 a 6 km2. In natura, il gufo bianco vive per circa 9 anni, in cattività - fino a 28 anni.

La base della nutrizione - lemming. Può anche cacciare lepri, ermellini, oche, anatre e pernici bianche. Pericolo per le specie sono le volpi, le volpi blu, gli skua.

riproduzione

Le coppie formate di gufi polari rimangono spesso insieme per tutta la vita. I nidi dei gufi si trovano in quota, nei luoghi più asciutti e ben riscaldati. Il nido è una buca scavata nel terreno. Il gufo lo centra con cura con erba secca, piccoli rametti e il proprio verso il basso. L'uccello ritorna al posto di nidificazione di anno in anno. Nella posa, di solito ci sono 5-8 uova, ma se c'è abbastanza cibo, puoi incontrare 12-15 uova. La femmina incuba le uova per 32-34 giorni.

Cosa mangia?

Il gufo bianco è un predatore che caccia una varietà di roditori, ma soprattutto lemming. Caccia anche uccelli più piccoli - anatre, pernici e oche - oltre a piccoli predatori, ad esempio, l'ermellino o la volpe artica. Rob una trappola da caccia, mangiare pesce o "mangiare" la carogna può un gufo bianco. La descrizione del cibo di questo predatore polare piumato sarà incompleta se non dici come mangia. Quindi questo uccello ingoia semplicemente una piccola preda, ma una tale "spina", come un riccio, si schiaccia con il becco. Una preda più grande, ad esempio una lepre, viene fatta a pezzi con i suoi artigli neri e affilati.

Il gufo bianco non caccia mai vicino al nido e protegge attivamente il suo territorio. Questo è il motivo per cui molti uccelli, come oche e oche, cercano di stabilirsi più vicino a lei, usando questo predatore per proteggersi dai cani randagi e dalle volpi, così come dall'attacco di altri uccelli. Avendo notato questa caratteristica, alcuni popoli del nord iniziarono a chiamare il gufo polare "il pastore d'oca".

Caratteristiche di caccia

A differenza di altri gufi, il gufo polare caccia al mattino e anche nel pomeriggio. Cerca la sua preda, stabilendosi in qualche altitudine o girando intorno al suo territorio di caccia. Riesce a vedere la sua preda per un centinaio di metri, dopo di che decolla piuttosto forte, ma si precipita a terra alla velocità della luce e attacca, afferrandola dall'alto. Se è un piccolo roditore, il gufo delle nevi semplicemente lo inghiotte intero, insieme ai suoi denti, capelli e tutto il resto, e nel caso di prede più grandi, come una volpe artica, afferrando la carcassa con i suoi artigli, l'uccello sale nel cielo e da lì getta la vittima sul terreno. Quindi atterra e fa a pezzi le lacrime.

Caratteristiche del gufo polare

Abbiamo considerato tutti gli aspetti principali della vita di un tale uccello, come un gufo delle nevi. Dati interessanti su di lei:

1. Questo predatore polare non può mangiare nulla per un massimo di 40 giorni usando le riserve di grasso sottocutaneo. Durante questo periodo, lo strato di grasso viene ridotto di due centimetri. Per risparmiare energia ed energia, durante i periodi di "digiuno" forzato, l'uccello non vola praticamente e si siede in un posto.

2. White Owl, così come altri rappresentanti di questa specie, può girare la testa a 270 0. Ciò è possibile grazie alla struttura unica del collo di questi uccelli, costituita da 14 vertebre cervicali.

3. Gli occhi dei gufi possono guardare avanti, muoversi come esseri umani, non possono. Inoltre, questo uccello non vede nulla e percepisce la realtà in bianco e nero, i colori del gufo non sono distinti. La loro pupilla si espande e si restringe non solo quando la luce cambia, ma anche durante la respirazione.

aspetto

Il gufo bianco è il più grande predatore della striscia polare. Le dimensioni e il peso delle femmine sono superiori ai maschi.

L'apertura alare di un individuo adulto raggiunge un metro e mezzo e il peso delle grandi femmine arriva a 2 kg. Non è facile vedere un predatore nella neve, poiché il colore delle piume degli uccelli adulti è quasi completamente bianco, solo piccole e rare macchie nere sono visibili. Nelle femmine, il pestrin è solitamente più grande e i maschi vecchi sono completamente bianchi, senza tenere conto di alcune strisce nere sulla coda.

A causa dell'esistenza in condizioni di freddo estremo, il piumaggio del gufo polare è molto spesso e caldo, le gambe sono coperte da una sottile piuma, simile alla lana, e persino il becco è quasi completamente nascosto sotto le piccole piume.

La testa di un gufo polare può ruotare di 270 gradi in modo che non si nasconda dai suoi occhi acuti. Tuttavia, più spesso un predatore sul volo di basso livello si accarezza la tundra e, vedendo una preda, raggiunge e lo afferra. In questo caso, se la vittima è più grande di un cacciatore, ad esempio una lepre, dopo aver morso i suoi artigli, il gufo bianco appenderà su di esso fino a quando smette di resistere, e poi finisce con un potente becco. La piccola preda viene mangiata dal predatore interamente sul posto, la più grande viene fatta a pezzi da artigli.

Stile di vita e nutrizione

Il gufo bianco è diffuso in tutta la zona della tundra. In inverno, alla ricerca di cibo, migra nella foresta-zona della tundra e nelle steppe, è raro nelle foreste. Svernando bastoni per aprire aree, a volte vola negli insediamenti. Le migrazioni iniziano in settembre - ottobre, nel sud il gufo rimane fino a marzo - aprile. Alcuni individui rimangono nei siti di nidificazione per l'inverno, scegliendo aree con una piccola quantità di neve e ghiaccio.

Il gufo bianco è un predatore attivo. La base del suo cibo sono i roditori simili a topi, principalmente i lemming. Durante l'anno, un gufo mangia più di 1600 lemming. Cattura anche lepri, pikas, piccoli predatori (ermellino), uccelli (pernici bianche, oche, anatre), non trascura pesci e carogne. Il gufo non caccia vicino al nido, quindi gli uccelli si sistemano volentieri vicino ai gufi, che proteggono il loro territorio dagli altri predatori.

Il gufo delle nevi caccia, principalmente seduto a terra, preferibilmente su un'altura, e correndo verso la preda che si avvicina. Nel crepuscolo a volte caccia anche al volo, tremando in un punto nell'aria, come un gheppio. Anche se il gufo bianco non è un uccello rigorosamente notturno, le battute di caccia cadono di solito al mattino o alla sera. La vittima viene solitamente perseguita nel dirottamento. I gufi ingoiano interamente la preda, i grandi vengono portati via da soli e vengono fatti a pezzi sul posto con artigli.

Il gufo bianco caccia le pernici e, in particolare, i lemming dei roditori. In preparazione per la caccia, un gufo siede su una collina o vola sopra la tundra con un volo lento e basso. Possono cacciare al volo e persino afferrare una preda dalla superficie dell'acqua. Il gufo, avendo visto la preda, sbatte le ali, vola su di esso e lo afferra con artigli affilati. I piccoli roditori sono inghiottiti interi. Se riesci ad afferrare una grande preda, il gufo fa a pezzi e poi mangia, eruttando ossa e capelli sotto forma di piccoli grumi. Il giorno del predatore deve mangiare almeno quattro roditori.

L'uccello rapace attacca lepri, anatre, pernici, ha il tempo di raggiungere l'ermellino, ama il pesce, non evita le carogne. Un gufo polare non caccia mai vicino al suo nido. Questa circostanza viene utilizzata dai gabbiani, organizzando un nido non lontano dal gufo. Il rapace, già a un chilometro dal suo nido, inizia a scacciare i predatori, e quindi dal nido di gabbiani. Negli anni della fame, i gufi volano verso la tundra e le steppe della foresta, potrebbero persino finire nella Russia centrale. Ma in ogni caso, a marzo-aprile, l'uccello ritorna in patria per allevare una nuova generazione di pulcini. Se c'è abbastanza cibo, il predatore non lascia la tundra, ma rimane da trascorrere l'inverno nel nido nativo.

vocalizzazione

La voce è un grido chiaro e acuto "Ki-Ki-Ki", così come un suono come "Kru-Ay", simile al gracidare. Il pianto di accoppiamento maschile è basso e sordo, ma urla di abbaiare molto sentito, ripetuto più volte di seguito: "Howe .... Howe ...", per la femmina - bassa e sorda "Huu ...". In caso di ansia nel nido, il maschio emette grida sordide e sorde - "hhav" o "hhuv" e ride "ha-ha-ha", la femmina pubblica una serie sorda di grida "hake-hake-hak" o un breve grido sibilante. Lacrime forti e roco fischiettando.

I gufi bianchi hanno una muta annuale completa. La sequenza di cambio dei volani primari va dal posteriore al davanti.

Gli uccelli adulti muoiono dalla seconda metà del periodo di riproduzione, tra la fine di giugno o l'inizio di luglio e l'autunno inoltrato. Il piumaggio del gufo viene completamente aggiornato a ottobre - inizio novembre. Il primo piumaggio autunnale dei giovani viene indossato a fine settembre - inizio ottobre.

Nella cultura

Il gufo polare è un uccello molto interessante, astuto e intelligente. Probabilmente non invano, JK Rowling nella sua serie di romanzi di Harry Potter ha introdotto un personaggio come Buckle. A proposito, dopo l'apparizione dei libri di Harry Potter, c'erano molte persone che volevano avere un tale uccello nelle loro case. È vero, a casa è difficile da mantenere, non è un pappagallo, perché ha bisogno di molto spazio. Ma negli zoo, un'altra cosa. I gufi sono molto ben sistemati. Vivono anche lì molto più a lungo. Se in condizioni naturali il gufo polare vive raramente a 10 anni, poi nello zoo si sentono benissimo anche a 20 e anche a 25 anni. Quindi se vuoi vedere questo miracolo con i tuoi occhi, vai allo zoo. Bene, se ti trovi nell'Artico, porti sempre con te una macchina fotografica in un luogo facilmente accessibile, perché al gufo polare piace apparire inaspettatamente.

Gufi contenuto a casa

Oggi è diventato quasi di moda mantenere le case di vari animali e uccelli esotici. Se i primi amanti si limitavano a razze rare di cani e gatti, ora in un abituale appartamento di città si possono incontrare coccodrilli, gatti a canna e rapaci.

La gente compra i gufi nel famigerato "mercato degli uccelli" o porta i gufi dalla foresta, credendo di essere "persi", "sono caduti dal nido"».Prima di avere un gufo, pensa attentamente, soppesa le tue possibilità - coincidono con i desideri?

Il gufo è un predatore notturno. Già dice molto: l'attività principale dell'uccello è in tarda serata, di notte e al mattino presto. In questo momento, i gufi in natura cacciano. Così sarà anche in cattività - dalla sera al mattino il gufo farà vibrare qualcosa, urlerà (specialmente durante la stagione degli amori) impedendoti di riposare. Quindi, per ottenere un gufo è meglio per le persone che conducono uno stile di vita prevalentemente "notturno". Ora affrontiamo il concetto di "predatore". È chiaro che non si possono nutrire gli uccelli con il grano, i predatori si nutrono di carne. Ma anche qui la difficoltà è che la digestione del gufo è organizzata in modo tale da dover mangiare l'intera carcassa di un roditore o l'uccello nel suo insieme - con piume, pelo, ossa. Di conseguenza, l'alimentazione di carne di pollo o di manzo scompare - preparatevi ad acquistare topi, polli di un giorno, quaglie. E costano molto.

Come preparare una stanza per il gufo

Prima di tutto, rimuovi tutti gli oggetti che un gufo può rovesciare, strappare, macchiare. I gufi amano giocare, quindi è necessario monitorare rigorosamente la posizione delle loro cose, in particolare calze e documenti. Lasciare incustodito - il gufo prenderà sicuramente un "giocattolo" e addio al passaporto! Tulle sulle finestre dovrebbe essere sostituito con tende spesse, perché un gufo in un tulle può facilmente ingarbugliarsi e, mentre batte, romperà le zampe o le ali, o semplicemente morirà, appeso per diverse ore a testa in giù. I grandi specchi (anche quelli di Windows) dovrebbero essere rimossi o la tenda, altrimenti il ​​gufo può essere menomato, cercando di volare attraverso il vetro.

"Prisads" dovrebbe essere inchiodato alle pareti: "bastoncini" di legno o di ferro, che sono necessariamente imbottiti con qualcosa di morbido, ad esempio erba artificiale o moquette. Pensa in anticipo al posto dove fare il bagno: i gufi amano lavarsi, per questo mettono in acqua contenitori larghi e poco profondi (i vassoi per la lettiera con i bordi alti sono perfetti).

Come comportarsi

Quando torni a casa con un gufo, non spaventare l'uccello, lascia che si guardi attorno. Per fare questo, apri semplicemente la scatola e per un po 'lascia l'uccello da solo.

Dopo un paio d'ore, puoi offrire il gufo e l'acqua. A volte i gufi non riescono ancora a strappare la carcassa, quindi la carcassa dovrebbe essere tritata finemente. Metti l'acqua in modo che la civetta possa vederla perfettamente - quando rivolge la sua attenzione al costume da bagno - chiacchiera nell'acqua con la mano, mostrando così la presenza di acqua nel serbatoio. Col passare del tempo, la civetta determinerà se c'è acqua, ma mentre è piccola e in un ambiente insolito, dovrebbe essere prestata molta più attenzione, mentre non è inquietante o spaventosa - prova a non prenderla in mano, a non fare movimenti eccessivamente taglienti. non urlare. Offri cibo sempre a portata di mano - così il gufo si abituerà a te più velocemente.

malattia

Seguire attentamente la digestione e l'aspetto dell'animale domestico. Dopo ogni pasto, il gufo deve scartare la bestia. Il bastardo è ossa non digerite, lana e piume che gli uccelli sputano circa 10 ore dopo l'allattamento. Se non c'è il casting, questo è motivo di preoccupazione per la salute dell'animale. Dovresti anche esaminare il pellet - non ci dovrebbe essere sangue su di loro, il granulo non dovrebbe avere un cattivo odore.

Presta attenzione e rifiuti - normali escrementi di gufo - è una "pozzanghera" bianca con una piccola macchia di rifiuti solidi e più scuri. Se la lettiera ha un cattivo odore, di colore giallo o marrone, diventa più liquida - contatta il tuo veterinario. Il comportamento normale di un gufo sano è molto diverso dal comportamento di un malato. L'uccello malato perde il suo appetito, diventa apatico, siede per ore, gli occhi chiusi, gli occhi socchiusi, coprono a metà gli occhi con la palpebra inferiore, la piuma, soprattutto sotto la coda, si incolla e si sporca. Tutto quanto sopra è un segno di malattia. Pertanto, in tali casi, il gufo deve essere mostrato al veterinario il prima possibile. Le malattie degli uccelli si verificano rapidamente, non è possibile perdere un minuto.

Carattere e stile di vita

La voce degli uccelli è acuta e spasmodica, con suoni vocali abbaianti rauchi. Ma al di fuori della stagione riproduttiva, gli uccelli sono piuttosto silenziosi. Questo tratto, insieme al volo veloce e silenzioso, rende il gufo bianco un pericoloso predatore.

Come un abitante della zona polare, gli uccelli sono costretti a cacciare in condizioni ventiquattr'ore su ventiquattro. Ma poiché la visione dei gufi non è adattata alla luce intensa, scelgono l'ora del crepuscolo per la caccia.

Il gufo bianco preferisce badare alla vittima dal palco, osservando con attenzione il suo movimento a terra. Quindi decolla e sorpassa la preda, afferrando gli artigli uncinati. A volte attende il momento giusto per attaccare proprio nell'aria, svolazzando in un punto. Cacciare lontano dal sito di nidificazione, che protegge con zelo contro i predatori.

Stagione degli amori e prole

Il gufo bianco conduce uno stile di vita solitario e durante il periodo di nidificazione crea coppie monogame o usa e getta, a seconda della regione.

La stagione degli amori inizia all'inizio della primavera. Dopo complessi rituali di corteggiamento e creazione di una coppia, a metà maggio le uova vengono deposte fino a 5-8 pezzi, e in anni particolarmente prosperi intorno ai 15. Per il nido del gufo, scelgono buche in terra asciutta su un paesaggio collinare o coperto da ruscelli. Il fondo è talvolta rivestito con piante secche, muschio e piumino.

La femmina depone le uova non in un giorno, ma a intermittenza. Pertanto, i giovani non hanno età. Le ultime uova scaldano i primi pulcini nati mentre i genitori cacciano. Spesso, solo i gufi anziani rimangono vivi, che negli anni della fame mangiano i loro fratelli più piccoli.

I bambini iniziano a volare in 4-6 settimane. A quest'ora, nelle vicinanze ci sono già abbastanza lemming che escono dal rifugio per riprodursi. Grazie a loro, i giovani uccelli ricevono cibo e imparano rapidamente a cacciare. Nella pubertà arrivano durante l'anno.

Interazione con gli abitanti della tundra

I principali nemici del gufo bianco polare sono la volpe artica e lo skua. È necessario proteggere la frizione e i cuccioli indifesi da loro. Bloccando coraggiosamente il sentiero del predatore, l'uccello sbatte le ali davanti al suo volto. Se questo non aiuta, lascia la strada, poi crolla dall'alto, afferra gli artigli dal garrese, solleva in aria e lascia cadere l'altezza a terra. D'altra parte, i gufi stessi attaccano la prole della volpe artica.

Se una persona o un cane si avvicina al nido, il gufo diventa anche il guardiano della sua progenie senza timore, allargando le ali per apparire più grande. In questi momenti, gli uccelli sono in grado di emettere stridule urla e attaccare dall'alto, usando artigli affilati e becco.

Il gufo protegge il territorio entro un raggio di 1 km dal suo nido e non caccia in questa zona. Questo è usato da alcuni uccelli, organizzando nidi sotto la sua cura. Per questo predatore bianco soprannominato pastore d'oca. A proposito, in questo modo contribuisce alla riproduzione degli uccelli della tundra.

Fatti interessanti

L'angolo di rotazione della testa di un gufo bianco è di 270 gradi.

По результатам эксперимента, полярная сова способна распознать добычу в темноте на расстоянии 340 м от свечи.

Истребляя грызунов, сова регулирует их численность, активно участвуя в становлении экосистемы тундры.

Популяция этого вида немногочисленна, однако исчезновение на сегодняшний день ему не угрожает.

La posizione dei punti nel piumaggio degli uccelli è unica, come le impronte digitali umane.

Il gufo bianco vive nel suo habitat naturale per circa 10-15 anni, mentre nella manutenzione domestica l'aspettativa di vita aumenta fino a 30 anni.

L'immagine di un gufo polare funge da emblema del New Urengoy e da un simbolo della provincia canadese del Quebec.

Ti è piaciuto l'articolo? Condividi fatti sulla vita del gufo bianco sulla tua pagina o racconta nei commenti cos'altro sai di questo uccello.

Descrizione del gufo polare

Va notato che le femmine del gufo polare sono più grandi e più pesanti dei maschi. L'altezza del busto è: per i maschi - 54-66 cm, per le femmine - 60-70 cm Gufi: maschio - 2.1-2.5 kg, femmine - fino a 3 kg. L'apertura alare varia da 140 a 175 centimetri.

La speciale struttura di piume, creando turbolenza, ti permette di fare voli silenziosi.

Il colore delle piume è paternalistico, cioè protettivo. Questo tipo di colorazione rende il gufo polare quasi invisibile sullo sfondo dell'habitat naturale, che è un tipo passivo di protezione dai predatori e di mimetizzazione durante la caccia. Il piumaggio nei pulcini è marrone, nei gufi adulti bianchi con macchie marroni sparse per tutto il corpo, a volte con strisce marroni, trasversalmente. Ci sono più granelli marroni nelle femmine rispetto ai maschi. Alcuni dei maschi sono completamente bianchi. Il disegno di piume in ogni individuo è unico, come le impronte digitali negli umani.

Le zampe dei gufi polari hanno un pesante piumaggio ispido e grandi artigli neri. Il conto è a forma di gancio, nero, coperto di setole fini e praticamente nascosto sotto le piume della testa. La testa è sferica, con piccole orecchie poco appariscenti. In grado di ruotare di 270 gradi, che consente di vedere in tre dimensioni. Le piccole dimensioni delle orecchie non impediscono ai gufi polari di avere un udito eccellente. Sono in grado di sentire i suoni di 2 Hertz.

Gli occhi sono rotondi, diverse tonalità di giallo. L'acuità visiva è diverse decine di volte superiore a quella degli esseri umani. Un gruppo di biologi che studiavano i gufi bianchi condusse una serie di esperimenti e ottenne risultati sorprendenti. Questi rapaci sono in grado di rilevare la preda nella debole luce delle candele, a una distanza di 350 metri da esso. Tale magnifica vista permette ai gufi di cacciare con successo nel periodo della notte polare.

Becco e occhi di un gufo polare.

La voce è acuta, staccato. Un grido di un gufo polare sembra un gracidio a scatti o abbaiare.

I gufi polari muta 2 volte l'anno - all'inizio dell'estate e alla fine dell'autunno. Piumino completamente invernale appare entro la fine di novembre. I giovani donano il loro primo piumaggio adulto all'incrocio tra settembre e ottobre.

Vite: in natura, in media 10 anni, in cattività - fino a 30 anni.

Dove vive il gufo polare?

L'habitat del gufo polare è definito dai biologi come circumpolare, cioè includendo le zone artiche di entrambi gli emisferi. Abita le zone della tundra dei continenti euroasiatici e nordamericani, sulle isole della Groenlandia, Wrangel, Novaya Zemlya, Kolguev, Bering e altre isole artiche. I gufi polari svernano a sud, raggiungendo durante la zona di volo delle foreste decidue. Per l'inverno sceglie aree aperte, raramente vola in aree popolate. Passano allo svernamento alla fine di settembre e restano lì fino alla fine di marzo. A volte i gufi rimangono per l'inverno dove nidificano, preferendo aree con un sottile strato di ghiaccio o neve. In primavera, i gufi polari ritornano nell'Artico per l'allevamento e la schiusa.

Il gufo polare appartiene agli uccelli parzialmente sedentari. A volte si aggira, a seconda dello spessore del manto nevoso, della ricchezza dei terreni di caccia e di altre condizioni.

Caccia e preda

Un gufo polare è un cacciatore intelligente e intelligente. La preda principale è il lemming. Cerca anche: pikas, ricci, lepri, ermellini, altri uccelli artici, cuccioli di volpe artica. Spesso non rimpicciolire con frutti di mare, uova di uccelli e carogne.

  • I lemmings sono roditori della famiglia dei criceti, con un peso di 80 grammi, che popolano la tundra e la tundra forestale.
  • Luccio - piccoli mammiferi della famiglia dei lagomorfi. Esternamente simile ai criceti. Non sono roditori Ha ricevuto il suo nome per la capacità di produrre suoni specifici. Un sacco di pika raggiunge trecento grammi.
  • L'ermellino è un animale predatore della famiglia delle donnole. Ha un corpo lungo e magro. Sembra una carezza, ma di dimensioni maggiori. Il peso di un ermellino è 80-250 grammi. Guarda le foto di ermellino.
  • La volpe artica o la volpe artica è un predatore della famiglia di cani, simile alla volpe. In inverno, acquista un colore bianco. In estate, perde e diventa marrone. Peso corporeo da 3 a 9 sterline. I maschi sono più grandi delle femmine. Le volpi artiche sono onnivori.

I gufi polari preferiscono cacciare a una distanza considerevole dai loro nidi. Questo comportamento ha portato a un fenomeno insolito. Altre specie di uccelli polari, solitamente gabbiani, costruiscono spesso i loro nidi vicino ai nidi del gufo polare. Spaventare il gufo dal suo nido di predatori, proteggendo così da attacchi e nidi di altre persone. Un gufo bianco custodisce il suo nido entro un raggio di un chilometro. Il giorno, un gufo polare mangia in media 4 roditori, e circa 1.500 all'anno, rispettivamente.

I gufi polari preferiscono cacciare in spazi aperti, con l'assenza di piante alte, poiché la vittima è difficile da vedere in esse. Il meccanismo di caccia è il seguente: un gufo seduto su una pedana o che si libra sopra il terreno, rintraccia la preda, poi piomba su di esso e uccide con i suoi potenti artigli, a volte con l'aiuto del suo becco.

Al mattino o alla sera il crepuscolo preferisce la caccia all'aria.

Le piccole vittime vengono inghiottite dai gufi polari, i grandi vengono fatti a pezzi dal becco e poi mangiati. La lana della preda, così come i loro artigli e le ossa dell'uccello, rutto.

In quegli anni in cui la popolazione dei lemming è in declino, i gufi polari organizzano attacchi ai mercati degli uccelli e causano danni alla popolazione di uccelli polari.

Un gufo polare con preda.

Nemici del gufo polare

I gufi polari e le volpi artiche spesso attaccano la progenie dell'altro. Le volpi artiche stanno trasportando i nidi dei gufi, i gufi, a loro volta, attaccano i cuccioli immaturi.

Gufi polari, proteggono ferocemente il loro nido da chiunque si avvicini, anche dagli umani. Il maschio è particolarmente attivo nel proteggere il nido. La tattica di difesa può essere diversa, l'uccello la sceglie a seconda della situazione. Un gufo delle nevi può sollevarsi in aria e saltare su un ospite non invitato, minacciando di scatto un becco e facendo suoni che sembrano gracchiare i corvi. E può rimanere a terra e fluff up piume per apparire più grande, facendo salti brevi a un potenziale nemico, anche minacciando con suoni intimidatori.

Popolazione. Sicurezza. Valore per la natura

La popolazione di gufi polari non è numerosa. Per 100 chilometri quadrati, di solito nidificano fino a 50 coppie. Un gran numero vive sull'isola di Wrangel. È di grande importanza per il sistema ecologico dell'Artico, in quanto mantiene una popolazione stabile di lemming e fornisce un nido sicuro per altri uccelli polari.

Guarda il video: Kaltenberg - Oche e cane pastore (Giugno 2020).

Загрузка...

Pin
Send
Share
Send
Send

zoo-club-org