Pesci e altre creature acquatiche

Trattamento adeguato delle malattie dei pesci d'acquario a casa

Ci sono centinaia di malattie insite negli abitanti dell'acquario e non un numero inferiore di ragioni per il loro aspetto, ma la causa principale dei problemi di salute nei pesci d'acquario è una: queste sono condizioni abitative povere o inappropriate, tra cui:

  • l'acquario è in uno stato trascurato: l'acqua non è stata rinnovata da molto tempo, è diventata torbida, fortemente inquinata da rifiuti organici (resti di cibo, escrementi, ecc.)
  • il pesce vive in una composizione dell'acqua inadatta: per esempio, in morbido invece che duro o acido invece che neutro
  • un acquario è insufficientemente o male equipaggiato: ad esempio, non ci sono rifugi, illuminazione troppo luminosa, temperatura dell'acqua alta o bassa, tenuta, ecc.
  • non tenendo conto delle peculiarità del comportamento di diverse specie di pesci, costretti a vivere insieme: ad esempio, le specie amanti della pace vivono insieme con i predatori, la presenza di diversi pesci territoriali, scolarizzati, vivono da soli, ecc.
  • cibo inadatto o avariato, cattiva alimentazione: ad esempio, i pesci erbivori non ricevono integratori a base di erbe e i predatori vivono con una dieta a base di cibo secco.

Tutti i suddetti fattori esterni influiscono negativamente sulla salute del pesce, determinando una diminuzione dell'immunità e, di conseguenza, aumentano il rischio di infezione da parte di vari batteri patogeni o microrganismi.

Le principali malattie del pesce d'acquario e metodi di trattamento a casa

Conoscenza dei segni di varie malattie aiuterà ad evitare l'acquisto di un pesce malato, perché gli abitanti dell'acquario sono suscettibili alle infezioni a qualsiasi età, indipendentemente dalla loro appartenenza alla specie.

Guppies e galli, così come gli avannotti di tutte le varietà, sono considerati una delle specie più non protette. Alcune malattie sono così gravi che l'animale domestico acquisito può morire letteralmente dopo averlo portato a casa.

Alcalosi o malattia alcalina

L'acido alcolico può provocare una malattia alcalina, un'acqua troppo acidificata, che diventa così con luce eccessiva e molta vegetazione nell'acquario.

Segni che indicano alcalosi:

  • offuscare colore,
  • assegnazione muco dalle branchie,
  • i movimenti sono accompagnati da spasmi convulsi,
  • allevamento nei lati delle pinne.
Con alcalosi, il colore del pesce svanisce.

Il trattamento domiciliare è quello di sostituire l'acqua, la cui acidità corrisponde a pH 7-8,5. Effettuare anche una verifica della quantità di vegetazione, regolare la modalità di illuminazione.

Plistiforoz

L'agente eziologico della malattia è il parassita ameboide che infetta il tessuto muscolare. Le spore fungine si stanno diffondendo rapidamente, quindi non si dovrebbe ritardare il trattamento.

I principali segni della malattia:

  • mancanza di cibo, esaurimento rapido,
  • il colore diventa pallido,
  • macchie grigie e biancastre si formano sotto la pelle,
  • incoordinazione durante il nuoto,
  • incollare le pinne.

È importante, quando si individuano i primi segni, rimuovere il pesce malato, il resto deve essere trapiantato in un altro contenitore con acqua pulita. L'acquario è completamente disinfettato (con cloro o permanganato di potassio), le piante vengono scartate e il terreno è calcinato per la disinfezione.

Kolumnarioz

La malattia è indicata dalle seguenti manifestazioni:

  • educazione vicino al corpo di un pesce o bocca cotone bianco (Nuvole)
  • perdita di appetito, attività.

Per il trattamento, è necessario depositare l'animale in un altro contenitore, in cui viene aggiunto fenossietanolo. Inoltre, fare bagni con l'uso del farmaco Merbromin o blu di metilene. Con la sconfitta dei tessuti interni usando antibiotici.

Con columnaria, il cotone bianco si forma attorno al corpo o alla bocca del pesce.

La causa della malattia sta nella violazione del regime di temperatura inerente a ciascun tipo di pesce.

Il problema può essere riconosciuto dai seguenti sintomi:

  • comportamento lento pesce, attaccarsi alla superficie,
  • il colore si affievolisce,
  • premendo le pinne,
  • le branchie si scuriscono, si gonfiano,
  • a causa della ridotta immunità, è possibile l'infezione secondaria.

Correggere la situazione aiuterà a rispettare le condizioni degli animali domestici, in particolare portando l'acqua alla temperatura desiderata.

Embolia gassosa

La malattia è causata da un eccesso di acqua con l'ossigeno. In questo caso, i vasi nel pesce sono bloccati, il che viola la circolazione sanguigna.

  • drammatico cambiamento nel comportamento
  • nuoto sul lato,
  • rigidità delle coperture branchiali,
  • bolle d'aria sulle pareti dell'acquario, piante e terreno.

Quando le bolle si accumulano nei vasi, il pesce muore. Per eliminare il problema, è necessario regolare il filtro e l'aeratore, rimuovere le piante in eccesso.

Quando un gas embolico bolle d'aria appaiono sulle pareti dell'acquario, piante e il pesce stesso

Saprolegnioz

I farmaci antifungini sono usati per il trattamento (sciogliere la compressa di streptocidi in acqua). Anche fare bagni da soluzioni:

  • sale (5%),
  • ossalato verde malachite,
  • rivanola,
  • formalina e altri
Saprolegnosi del fungo sulle pinne

Pesce tubercolosi in acquario

La malattia è causata dall'infezione con il batterio Mycobacterium piscium. I più sensibili al pesce sono le seguenti famiglie: carpa tropicale, haracin, labirinto, dentifricio.

È più facile curare nelle prime fasi quando il pesce sta ancora mangiando (aggiungi kanamicina nella quantità di 10 mg per 10 g di cibo da nutrire).

Caratteristiche principali: diminuzione dell'attività e appetito. Le forme più complesse di tubercolosi sono incurabili, quindi il pesce viene eliminato e l'acquario viene trattato con cura.

Quali sono le malattie

Le malattie del pesce d'acquario si dividono in:

  • Causati da agenti patogeni (batteri, funghi, vermi piatti, virus, vermi filiformi, protozoi, acantocefali e altri).
  • Non causato da agenti patogeni (malattie di origine fisica e chimica, oltre che provocate da un'alimentazione scorretta).

Il mantenimento del pesce d'acquario gioca un ruolo enorme nel loro sostentamento. Con la cura impropria, i parassiti che causano malattie in un acquario possono entrare nell'acquario. Lo sviluppo della malattia può anche contribuire al nuovo pesce, cibo di scarsa qualità, che contiene il virus e persino le piante d'acquario.

Per preservare la salute e proteggere i pesci d'acquario dalle malattie, segui queste regole:

  • Acquista piante e pesce solo da fornitori di fiducia. Devono avere certificati e permessi per la vendita di determinati tipi di pesce.
  • Se ci sono diversi tipi di pesci nel tuo acquario, leggi sulla loro compatibilità, devono avere identiche condizioni di detenzione, altrimenti una delle specie morirà.
  • Prima di acquistare piante o un nuovo pesce, assicurati di sopportare i periodi di isolamento.

Diagnosi di malattie dei pesci

Sull'argomento "Pesci d'acquario: malattie e trattamento" può essere affrontato con molta letteratura. Ma lei aiuterà a salvare i tuoi preferiti silenziosi? Ricorda, la diagnosi corretta è il 50% del trattamento di successo. Senza esperienza, farlo da solo è quasi impossibile. Se inizi a caso a gocciolare diversi farmaci nell'acqua con il pesce, non solo non curerai la malattia, ma aggraverai la situazione.

Prima di tutto, devi capire se si tratta di una malattia esterna o interna. Gli esterni appaiono come macchie o escrescenze sulle pinne e sulla pelle. Tali malattie sono facili da notare in una fase iniziale e applicano un trattamento tempestivo. Le malattie interne dei pesci d'acquario diventano visibili solo dopo un'osservazione ravvicinata. Se si osservano deviazioni nel comportamento, il pesce deve essere isolato dal resto e continuare ad essere osservato. Quindi non permetterete che il resto degli abitanti dell'acquario si infetti.

Come diagnosticare la malattia

Ricorda: tutti possono ammalarsi, persino i pesci rossi. Le malattie acquatiche possono verificarsi per molte ragioni. Per stabilire correttamente la diagnosi, rispondi alle seguenti domande:

  • Come è cambiato il comportamento dei pesci?
  • Cosa è cambiato nell'habitat prima dell'infezione, forse la fonte dell'infezione è diventata i nuovi "vicini" o alghe?
  • La temperatura dell'acqua è cambiata nell'acquario?
  • C'è stato un rilascio di sostanze nocive vicino all'acquario?
  • Presta attenzione al feed, soprattutto se non hai mai utilizzato i feed di questa marca.
  • Il pH è cambiato? Forse la malattia acida o alcalina è provocata.

E questo ancora non elenca tutti i fattori che potrebbero danneggiare il pesce d'acquario. Il mantenimento del pesce d'acquario influenza direttamente la salute e l'aspetto. Dopo che la fonte della malattia è stata identificata, determinare se è contagiosa o meno. Se i sintomi indicano che la malattia è non infettiva e non minaccia altri abitanti, allora tratti solo il pesce malato. Altrimenti, tutti gli animali acquatici sono trattati. La procedura viene eseguita in un acquario separato di quarantena e il principale viene accuratamente lavato e disinfettato.

Le malattie non infettive dei pesci d'acquario sono meccaniche, fisiche, chimiche e biologiche. La meccanica si verifica a causa di un trapianto incurante, della presenza di oggetti appuntiti in acquario o di attrezzature non protette. Il danno fisico si verifica quando un forte cambiamento di temperatura, disturbo della luce, con la dimensione sbagliata dell'acquario. Le malattie chimiche si verificano durante la formazione di sostanze per pesci che non soddisfano gli standard del loro contenuto, così come le escrezioni di piante tossiche, ecc. Il danno biologico è il risultato dello stile di vita degli abitanti dell'acquario. Pesci, molluschi, crostacei e altri rappresentanti del mondo acquatico non sempre si influenzano favorevolmente l'un l'altro. Anche il tipo più modesto di guppy causa difficoltà. I pesci d'acquario di un'altra classe possono iniziare a dar loro la caccia.

Segni di malattia

È importante per un acquariofilo sapere quale comportamento è considerato accettabile per questo tipo di pesce. Ci sono specie di pesci notturni che sono passivi durante il giorno e sembrano essere letargici. Altre specie raramente o per niente aderiscono ad uno stile di vita attivo, ma questo non significa che siano malati. I segni più comuni della malattia dei pesci d'acquario sono:

  • Il comportamento sta cambiando. I pesci iniziano a nuotare in un modo insolito: sul lato, a testa in giù o in coda, oscillando sul posto o sfregando contro pietre e altre superfici.
  • Piccoli cambiamenti. Perdita di appetito, viraggio, letargia, apatia, ecc. Tutto ciò prefigura la malattia del pesce d'acquario.
  • Segni esterni Macchie, macchie o ulcere appaiono sulle pinne e sul corpo. Un "down" bianco può essere osservato intorno alla bocca, le pinne e la coda sono gradualmente distrutti. Le squame sul corpo sono arruffate e la pancia è gonfiata.

I sintomi possono apparire da soli o in combinazione. Se almeno uno dei segni elencati è stato notato, osserva il pesce più da vicino, ma piuttosto lo mandi all'acquario di quarantena.

Acquario per il trattamento e la prevenzione delle malattie

Tutti gli acquariofili sanno che avere un acquario di riserva è obbligatorio. È usato per l'allevamento di pesci, quarantena o per mantenere individui aggressivi.

L'utilizzo di un acquario aggiuntivo come infermeria ha diverse funzioni:

  • Monitorare il pesce malato, così come il suo trattamento e recupero.
  • Per il resto del pesce dopo stress, aggressività, ecc.
  • Isolamento a breve termine per il trattamento con un farmaco terapeutico.
  • Isolamento di pesci per la deposizione delle uova, ecc.

Tutti i pesci dell'acquario appena acquisiti sono sottoposti a trattamento preventivo. Malattie e trattamento di malattie in altri abitanti dell'acquario a causa di questa procedura non ti daranno fastidio.

I farmaci hanno una durata limitata, quindi non dovresti comprare tutti i farmaci nella farmacia veterinaria, pensando che tutto ciò possa esserti utile. Per gli altri farmaci occorrono speciali condizioni di conservazione, che persino un avido acquariofilo non può fornire. Pertanto, il kit di primo soccorso dovrebbe contenere solo farmaci delle malattie più comuni.

L'elenco dei farmaci essenziali include i seguenti farmaci:

  • Sale marino
  • Il blu di metilene può curare infezioni batteriche e fungine. Solo per uso esterno. È usato solo nell'acquario di quarantena.
  • Merkurokhrom o altri disinfettanti. Utilizzato per ferite, putrefazione o come profilassi contro le infezioni fungine.

Se l'acquariofilo non ha accesso rapido alla farmacia veterinaria, l'elenco dei mezzi necessari può essere completato: media filtrante, kit di test per misurare il pH, contenuto di acqua di nitrati e ammoniaca e agenti di condizionamento dell'acqua.

Amministrazione dei farmaci

Per il trattamento del pesce d'acquario sono stati utilizzati quattro metodi principali di somministrazione del farmaco.

Trattamento con bagni Questo è uno dei metodi più comuni. Il metodo di somministrazione dei farmaci attraverso l'acqua è usato per il trattamento di malattie esterne e interne. Il trattamento può essere a lungo termine o breve termine. Nella prima forma di trattamento, la procedura viene eseguita nell'acquario generale. Il trattamento a breve termine viene effettuato in un acquario separato, dove la permanenza del pesce viene calcolata in ore o minuti.

Per il trattamento di malattie localizzate usando un metodo locale. Il pesce viene rimosso dall'acquario e la preparazione viene applicata alla zona interessata del corpo. In questo modo vengono principalmente trattate lesioni e altre malattie esterne.

Farmaco interno Di solito, la medicina all'interno del pesce ottiene con il cibo. Quindi combattono gli endoparassiti e le malattie sistemiche.

E l'ultimo metodo è iniezioni. Vengono iniettati antibiotici e altri farmaci per il trattamento di malattie sistemiche. Questa procedura viene eseguita da grandi pesci e solo da un medico specializzato. Cercando di entrare nella droga da soli, fai solo del male al tuo animale domestico.

Disinfezione di acquari e attrezzature

Con un focolaio infettivo della malattia dopo il trattamento del pesce in un acquario di quarantena, l'attenzione dovrebbe essere rivolta a quella principale. Solo gli individui recuperati sono ancora molto sensibili ai nuovi virus e patogeni, in particolare ai pesci rossi. Le malattie acquatiche possono superarle con una forza triplicata se l'acquario non viene trattato.

Per la disinfezione, è necessario trattare non solo l'acquario, ma anche l'intero inventario che è stato contenuto all'interno o utilizzato nel trattamento, è meglio sostituire le piante.

Per iniziare, pulire l'acquario. In qualsiasi negozio di animali è possibile acquistare un disinfettante a base di alcol, detersivi, fenolo, ecc. Dopo aver accuratamente trattato la superficie con una tale soluzione, laviamo l'acquario con acqua corrente per eliminare sostanze tossiche. La stessa procedura viene eseguita con l'attrezzatura dell'acquario.

Prevenzione delle malattie

Qualsiasi malattia è meglio prevenire che curare. Se segui diversi consigli, puoi dimenticare le malattie del pesce d'acquario per un lungo periodo.

  • Sostituire settimanalmente 1/10 dell'acqua nell'acquario con una nuova.
  • Pulire settimanalmente il terreno dalle particelle di piante marce, cibo non consumato e prodotti di scarto degli abitanti dell'acquario.
  • Guarda la densità di popolazione dell'acquario.
  • Utilizzare solo alimenti di alta qualità, osservando le condizioni di conservazione.
  • Guarda per la temperatura, ecc.

Queste raccomandazioni non complicate estenderanno la vita del tuo pesce rosso, patzilii, spade, danios e guppy.

I pesci d'acquario contribuiranno ad equilibrare il tuo stato psico-emotivo e ad avere un effetto benefico sulla psiche umana. Inoltre, sono silenziosi e senza pretese.

hexamitiasis

La malattia è causata dall'ingestione del flagellato nello stomaco, che è possibile quando si utilizzano mangimi di scarsa qualità, vegetazione infetta o acqua.

Puoi riconoscere il problema dall'esaurimento del tuo animale domestico, escrementi filamentosi bianchi, ulcere formate sul corpo e sulla testa. Nel pesce, il sistema digestivo è compromesso, le squame si scuriscono, l'appetito si deteriora.

Il trattamento consiste nei seguenti metodi:

  • bagno con ritrociclina e griseofulvina,
  • miscelazione di mangimi con ittiovita, sera fishtamin, sera bakto, ZMF Hexa-ex,
  • uso del farmaco calomelano (per 250 g di cibo 0,5 g del prodotto).

Gli agenti causali della malattia sono i parassiti dei flagellati, che cadono nell'animale domestico da cibo, suolo, "nuovi coloni". Influenzano la pelle del pesce e delle branchie, mangia il contenuto delle cellule branchiali.

L'attività massima è stata osservata a una temperatura di 25-28 gradi.

Quando il pesce kostoze cerca di pettinarsi e comportarsi irrequieto

I principali segni che indicano la malattia:

  • voglia di grattarsi di qualsiasi cosa
  • comportamento irrequieto,
  • attacchi d'asma
  • diminuzione dell'appetito
  • formazione di muco sulle branchie,
  • aspetto fioritura grigia sul corpo.

È inoltre possibile utilizzare una soluzione di cloro libero (1 ml per 1 litro di acqua). La durata del trattamento è di 5-7 giorni.

L'asfissia si verifica quando c'è insufficiente arricchimento di ossigeno nell'ambiente. Più spesso tali casi si verificano quando l'aeratore non funziona correttamente o l'acquario è sovraffollato.

I seguenti sintomi indicano un problema:

  • apertura delle coperture branchiali,
  • intenso movimento respiratorio.

La situazione può essere corretta con il trasferimento urgente di animali domestici in un altro serbatoio con un contenuto di ossigeno sufficiente. Vale anche la pena allestire il lavoro dell'aeratore, per accelerare la pulizia del contenitore da detriti e detriti alimentari.

Le principali malattie dei pesci d'acquario e il loro trattamento

Le malattie dei pesci d'acquario sono contagiose e non contagiose. Le malattie non contagiose sono causate da fattori ambientali avversi (temperatura impropria, scarsa qualità dei mangimi, ecc.). Заразные заболевания провоцируют возбудители, которые быстро распространяются в закрытом пространстве аквариума и могут вызвать гибель всех его обитателей.

Заразные болезни делят на инфекционные и инвазионные. Le malattie infettive sono malattie in cui gli agenti patogeni sono batteri, funghi, virus e quelli invasivi sono provocati dagli animali. Di seguito verrà fornita una descrizione dettagliata delle malattie comuni degli abitanti dell'acquario con foto e metodi per il loro trattamento.

Troverete ulteriori informazioni sulle principali malattie nel video.

Malattie contagiose

Come accennato in precedenza, le malattie infettive sono provocate dal patogeno (batteri, funghi, ecc.). A seconda del tipo di malattia compaiono anche i sintomi caratteristici della patologia.

Al fine di diagnosticare la malattia nel tempo e di eseguire il trattamento corretto, è necessario conoscere alcuni segni di malattie popolari ed essere in grado di gestirli.

Le pinne marciscono: trattamento

Nella fase iniziale, appare in un debole annerimento bianco-bluastro dei bordi delle pinne e talvolta nella cornea degli occhi. A poco a poco, le estremità dei raggi delle pinne iniziano a cadere, i loro bordi diventano spettinati (Figura 1).

Nota: Nei giovani individui, la pinna caudale scompare completamente. Alla base delle pinne in rovina compaiono ulcere, la colonna vertebrale diventa spoglia e gli animali muoiono.

La causa è una malattia infettiva che distrugge le pinne. Nel ruolo del patogeno serve la bacchetta. La malattia si sviluppa a causa di cattive cure, così come un raro cambiamento di acqua. La malattia colpisce labirinto, specie neon, così come scalari e barbe. La maggior parte degli avannotti.

Figura 1. Segni di marciume

Per fermare la malattia è necessario migliorare la manutenzione degli animali domestici. Se le pinne sono gravemente colpite, dovrebbe essere usato un farmaco. Ad esempio, è possibile organizzare bagni terapeutici in un contenitore separato. È anche necessario disinfettare regolarmente l'acquario, il suolo, le attrezzature. Impianti per elaborare bitsilinom-5.

La malattia appare dopo un sacco di stress o quando l'acquario è pieno, dove ci sono cattive condizioni. Per prevenire l'insorgenza e la moltiplicazione della malattia, si dovrebbero rispettare le condizioni ottimali di detenzione.

Ihtiosporidioz

Con la sconfitta della malattia negli individui la coordinazione dei movimenti è disturbata, nuotano lentamente, a volte si trovano sul fondo, si muovono bruscamente. Inoltre ha perso l'appetito e gli occhi sporgenti. Con una forte sconfitta, gli occhi vengono distrutti, le squame si alzano, le pinne tremano, il colore si scurisce, appaiono ulcere e zone morte. A volte non ci possono essere segni esteriori o sono appena visibili (Figura 2).

Figura 2. Sintomi di ittiosporidiosi

Malattia infettiva, l'agente causale di cui è un fungo che è costantemente nella cisti. In esso i parassiti si riproducono e cadono nei tessuti circostanti. Il fungo può comparire in tutti i tessuti e tutti gli organi, ad eccezione dell'osso e del tessuto cartilagineo e della pelle. Il fungo entra nell'acquario con piante e terreno, con pesci, molluschi che vivono in acque aperte.

Nota: La malattia appare e procede lentamente, la morte viene dall'esaurimento e dall'atrofia degli organi interni.

Questa malattia è contagiosa e non può essere curata, quindi gli individui affetti devono essere uccisi. Il resto viene trasferito in un serbatoio di quarantena per l'osservazione. Il contenitore in cui sono stati tenuti gli individui infetti è ben disinfettato. Le piante vengono gettate via o disinfettate. Inventario e primer devono essere bolliti.

Tra i mezzi di prevenzione si possono distinguere un'accurata ispezione e preparazione del cibo. Ad esempio, i frutti di mare devono essere riscaldati, poiché l'alta temperatura distrugge il fungo. Non possiamo consentire alle persone sane di mangiare i morti, perché potrebbero essere parassiti.

Trihodinoz

Nella fase iniziale, i sintomi della malattia sono lievi: l'individuo si trova vicino a bolle d'aria, è strofinato contro piante, pietre e terreno (Figura 3). Se si dirigono i raggi di luce su di esso, è possibile vedere le aree opache. Nel corso del tempo, il corpo diventa coperto da una fioritura bianca, muco e un colore pallido appaiono sulle branchie. L'individuo perde il suo appetito, il respiro si accelera, la reazione rallenta e muore, girando su un fianco.

Figura 3. Trihodinoz in pesci d'acquario

L'agente eziologico della trichodinosi è un infusorio tondo-ciliato, di colore rossastro. Nell'acquario arriva dallo stagno dove si trovano i pesci, con le piante e il terreno, se non bollito. Vive il parassita sulla pelle e sulle branchie.

Durante la manifestazione della malattia, gli individui vengono trasferiti in una vasca di quarantena, aerata con l'aggiunta di blu di metilene. Nell'acquario senza pesce, l'infusoria muore entro 2-3 giorni. In futuro, per la prevenzione, è necessario osservare rigorosamente le regole di igiene e spostare tutti i nuovi individui in quarantena prima di stabilirsi nel resto.

Branhiomikoz

I pazienti perdono l'appetito, non hanno abbastanza ossigeno, si alzano in alto e afferrano l'aria per bocca (Figura 5). Su fogli di gill ci sono emorragie puntiformi, le coperture branchiali sono deformate. Le aree rosse, blu e pallide sono visibili sulle branchie. Con una forte sconfitta il pesce nuota da un lato e muore così.

Figura 5. Sintomi di branchomicosi

Gli agenti patogeni sono funghi che si depositano sui petali gill. Sono interessate tutte le specie di acqua dolce con contenuti poveri. Alte temperature e composti organici di alghe morte contribuiscono allo sviluppo della malattia. La malattia si sta sviluppando molto rapidamente, specialmente gli individui affetti sono colpiti.

Quando compaiono i primi segni, tutti gli animali domestici vengono trasferiti in una vasca di quarantena e trattati con ossalato di verde malachite, e la vedetta viene pulita e disinfettata.

Per prevenire la comparsa di branhimikoza è necessario monitorare la pulizia e l'igiene dell'acquario.

Un individuo malato nuota di lato, sporgenze pineali, tumori e macchie compaiono sul corpo, c'è un fascio di luce (Figura 6).

Figura 6. Glugeosis degli abitanti dell'acquario

Nel ruolo del patogeno sono gli sporozoviki, che sono colonizzati sui tessuti, organi interni, branchie. I pesci e le piante malati vengono distrutti. L'acquario e tutti gli accessori devono essere disinfettati.

Tigna o saprlegnia

Nei punti di ferite e ulcere appaiono fili bianchi in tutto il corpo, che si trasformano in una placca di colore bianco o giallo chiaro (Figura 7). Negli individui, le pinne diminuiscono, si attaccano e collassano, a volte cadono, diventa letargico e sedentario.

Nota: L'agente causale è funghi muffa che si depositano sui pesci con traumi meccanici della mucosa. Il fungo entra nei tessuti esterni della pelle e delle branchie. Figura 7. Sintomi della tigna

Se un individuo ha un'altra malattia e un fungo si è stabilito su di esso, allora è necessario determinarlo e trattarlo. È necessario rimuovere la placca con una pinzetta dalle ulcere. Dopo il recupero, i funghi scompariranno da soli. Se il fungo è apparso sui tessuti tegumentari superiori o sulle mucose, l'individuo viene spostato in un acquario di quarantena con l'aggiunta di ossalato di verde malachite.

Non permettere danni alla mucosa. È anche necessario trattare l'acqua con luce ultravioletta per ridurre il numero di microbi.

dactylogyrosis

Un individuo infetto perde il suo appetito, rimane vicino alla superficie, inghiottisce avidamente l'aria, sfrega contro gli oggetti. Le sue branchie sono ricoperte da uno spesso strato di muco e assomigliano a un mosaico. I filamenti branchiali vicini crescono insieme.

L'agente causale del parassita è un colpo di fortuna, vive sui lobi branchiali. Nell'acquario arriva dal serbatoio, che contiene pesce. L'infezione è promossa da una fitta piantagione e da un'immunità debole a causa delle cattive condizioni. Si deposita principalmente su specie di carpe.

Per il trattamento di individui trasferiti in un acquario di quarantena con l'aggiunta di vetriolo blu. Nell'acquario generale, le larve senza pesce moriranno durante il giorno. Quando si acquistano nuovi individui, è necessaria la quarantena. L'acquario viene disinfettato con una soluzione di bicarbonato di sodio.

girodattilosi

L'individuo interessato ondeggia e si appoggia sulla superficie dell'acqua, le sue pinne sono strettamente compresse. Mentre la malattia progredisce, l'individuo inizia a sfregarsi contro gli oggetti. Separate aree bluastre o grigie compaiono sul corpo, il tessuto delle pinne inter-rayus collassa. I suoi occhi diventano torbidi, lei non prende il cibo, le ulcere appaiono sulla pelle, le branchie sono coperte di fiori.

Nota: L'agente eziologico dei parassiti. Vive su pinne, branchie e pelle. Nell'acquario entra con il cibo, si moltiplica rapidamente. Particolarmente pericoloso per gli avannotti.

I pazienti vengono trapiantati in un serbatoio di quarantena e aggiungono solfato di rame. Nell'acquario generale, i parassiti senza pesce moriranno in 7-8 giorni.

Per la prevenzione, è necessario seguire le regole di igiene, condurre disinfezione regolare dell'acquario. Prima di piantare per deporre le uova durante il giorno, il contenitore viene trattato con una soluzione di cloruro di sodio.

Lepidortoz

Nella fase iniziale, l'individuo interessato a volte scala le scale. A poco a poco, questo fenomeno si diffonde in tutto il corpo. Presto cadono le squame e il pesce muore (Figura 8).

Figura 8. Sintomi di lepidortosi

Gli agenti patogeni sono batteri che entrano nell'acquario da un bacino in cui vi è pesce con il cibo.

Per determinare la patologia è necessario condurre un esame microscopico delle pustole e dei tessuti circostanti. È possibile curare un individuo infetto solo nella fase iniziale. Condurre bagni terapeutici. Se la terapia non aiuta, il pesce viene ucciso e l'acquario con l'attrezzatura viene disinfettato.

Manca in pesci d'acquario: trattamento

In caso di malattia, si verifica una lesione cutanea che causa un infusorio. Penetra nella pelle, quindi penetra sotto l'epitelio, dove si moltiplica. Entra nell'acquario con cibo, acqua, terra, piante, molluschi.

Un individuo malato si comporta irrequieto, sfrega contro le piante e il terreno, è costantemente vicino al filtro di aerazione. Se non inizi il trattamento, l'epitelio si staccerà a pezzetti, il pesce diventerà cieco, i capillari potrebbero rompersi (Figura 9).

Gli enzimi parassiti hanno un cattivo effetto sul corpo degli animali domestici. La malattia dura due settimane. Se un individuo ha sofferto con successo una malattia, diventa immune.

Figura 9. La semola in pesci d'acquario

Per il trattamento degli esche, tutti gli individui vengono trasferiti in un altro serbatoio con una soluzione di biomicina o ittiofiriride, aumentano la temperatura e attivano una forte aerazione, osservando il comportamento dei pesci.

Intorno alla pinna dorsale e alla regione caudale, la pelle inizia a diventare bianca (Figura 10). Il pesce si trova vicino alla superficie dell'acqua, posizionando spesso la pinna dorsale fuori dall'acqua. Il colore di lei è pallido. Senza trattamento, si verifica la morte.

L'agente eziologico è un batterio che colpisce la superficie della pelle, gli organi di coordinazione e il sistema nervoso centrale. Entra nell'acquario con pesci malati o oggetti infetti.

Figura 10. Sintomi di bianco

Per il trattamento di individui trasferiti in acquario con cloramfenicolo. L'acquario comune con le piante è disinfettato. Per la prevenzione, seguire le regole di igiene.

Ittiofthyriosi o malattia del punto, pesci d'acquario della semola

Gli agenti causali sono ichthyophthias - ciliati parassiti, che si nutrono della pelle di animali acquatici. Con la comparsa della patologia sul corpo compaiono piccoli punti, simili alla semola. Gli animali non hanno appetito, si strofinano e hanno paura di tutto.

Il trattamento inizia il prima possibile. Per fare questo, aggiungi malachite verde all'acqua, così come Fiosept, furazolidone. I pazienti vengono trapiantati in un acquario separato, dove aumentano la temperatura dell'acqua e effettuano una pulizia regolare.

Malattie non contagiose

Nonostante il fatto che le malattie non trasmissibili non rappresentino un grave pericolo a causa dell'incapacità di diffondersi rapidamente, non dovrebbero essere ignorate.

Poiché nella maggior parte dei casi queste malattie provocano una manutenzione o un'alimentazione scorretta, è necessario rivedere la dieta dei pesci, cambiare l'acqua o filtrare.

Malattia di pesci d'acquario alcalina

Il principale fattore nella comparsa della malattia alcalina è un aumento dell'acidità, che può essere disastroso per alcune specie (Figura 11).

Nota: La malattia può essere acuta con un brusco cambiamento nel pH, o cronicamente, con un cambiamento graduale in un certo periodo di tempo. L'acqua alcalina irrita la superficie esterna del corpo.

I minerali disciolti nell'acqua aumentano l'acidità dell'acqua, aiutano a stabilizzare il pH e i processi metabolici presenti nei pesci hanno un effetto ossidante che contrasta l'aumento di alcalinità dell'acqua.

Figura 11. Sintomi della malattia alcalina

Se trasferisci il pesce da un acquario all'altro, devi essere consapevole del livello di acidità, altrimenti potresti incontrare alcalosi acuta. Raggiungere un livello di pH adatto utilizzando il tampone pH. Per regolare lentamente il pH, utilizzare una sostituzione parziale di acqua per un liquido con acidità neutra.

La malattia causa un parassita succhiatore di sangue che provoca un processo infiammatorio nella ferita, caratterizzato da secrezione di muco, arrossamento e gonfiore. Il pesce oscilla, sfrega contro gli oggetti (Figura 12).

Il crostaceo carpoed, che trafigge la pelle e succhia il sangue, emettendo un velenoso segreto, causa la patologia. Karpoed viola la copertura della pelle, che porta all'infezione con varie malattie. Karpoedy si siede sul pesce solo quando hanno fame, il resto del tempo sono su oggetti diversi. I piccoli individui possono morire a causa di un morso di un carpo.

Figura 12. Manifestazioni degli argomenti

Per il trattamento di tutti gli abitanti trapiantati a un'altra capacità. Un individuo con un parassita attaccato viene posto su un tampone bagnato e il carpo viene rimosso delicatamente con una pinzetta. Questo è seguito dal lavaggio con permanganato di potassio.

Cisti delle ghiandole genitali

Spesso procede cronicamente. L'addome con contenuto liquido o semi-liquido aumenta di dimensioni a causa di un tumore. Iniziando il trattamento nel tempo, puoi salvare la femmina dall'infertilità e dalla morte.

Nota: La causa della malattia è la separazione a lungo termine di maschi e femmine, oltre alla monotona alimentazione a secco.

Nella fase iniziale della malattia, il pesce viene posto sul cotone bagnato e leggermente accarezzato il ventre, in modo che il contenuto della cisti emerga attraverso l'ano.

Acidosi o malattia acida

La malattia non è immediatamente visibile. L'individuo colpito si muove e nuota di meno, inizia a essere spaventato. Nuota sul lato o sulla pancia. Le branchie sono compresse in modo convulsivo, i loro movimenti sono lenti. La colorazione si affievolisce, compaiono macchie lattiginose. I pesci muoiono nelle piante, i loro corpi sono arrotolati e le branchie e la bocca sono chiuse.

La patologia appare da un punteggio basso o da un forte calo del pH. Se la diminuzione del pH è graduale, puoi aumentarla in due modi: cambia l'acqua in acquario più spesso o aggiungi acqua potabile ad essa.

L'autore del video ti dirà che cosa significa che puoi usare per prevenire le malattie.

Avvelenamento da ammoniaca e i suoi segni esterni

Con una cura insufficiente per l'acquario, un raro cambio d'acqua, l'assenza di regolari pulizie e una fitta popolazione di pesci, l'acqua è contaminata dai rifiuti prodotti dagli abitanti.

Riconosciuto dai sintomi della malattia:

  • esterno oscuramento del colore bilance,
  • pesce aderire alla superficie, alcune specie stanno cercando di saltare fuori dall'acquario,
  • ferita da gill.

Per eliminare i problemi, è necessario sostituire la maggior parte dell'acqua nel serbatoio, per aumentare l'areazione, per pulire gli elementi decorativi.

In caso di avvelenamento da ammoniaca, i pesci rimangono sulla superficie dell'acqua.

zoo-club-org