Animali

Che cosa mangiano i cavalli e cosa dar loro da mangiare - una rassegna dei mangimi e della dieta giusta

Nutrire i cavalli è uno degli argomenti più importanti per mantenere e prendersi cura degli animali. Dopotutto, la salute e la longevità della cavalcatura dipenderanno dalla giusta dieta. Nel nostro articolo cercheremo di capire le questioni basilari dell'alimentazione e, in generale, che i cavalli mangiano diversi.

Nozioni di base delle basi

Nutrire i cavalli si basa su una dieta individuale, a seconda del carico, della razza e delle condizioni di vita. Nutrire i cavalli per il lavoro dovrebbe essere il più nutriente, dato che gli animali da lavoro pesante spendono molta forza ed energia. L'alimentazione dei puledri dovrebbe essere altrettanto nutriente e nutriente.

Nutrire i cavalli sportivi merita particolare attenzione, poiché è impossibile mostrare buoni risultati sportivi senza avere una buona alimentazione. Inoltre, il sistema digestivo dei corridori purosangue è più vulnerabile, quindi la loro dieta è fatta individualmente sulla base di miscele appositamente preparate. Ma prendiamo tutto in ordine.

Acqua - la fonte della vitalità

Il corpo del cavallo ha circa il 60% di acqua, quindi anche l'animale sopporta più facilmente la fame che la sete. Tuttavia, la quantità d'acqua richiesta è determinata dalle condizioni di vita e dalle attività del cavallo. Ad esempio, se lavori duramente o se i cavalli si nutrono di mangime concentrato secco, avrai bisogno di più acqua. La quantità approssimativa di umidità richiesta in condizioni normali di contenuto stabile è di circa 40 litri al giorno.

Il cavallo dovrebbe avere accesso all'acqua pulita in ogni momento. La migliore soluzione per questo è un bevitore automatico. Se si irriga il cavallo a mano, è importante che l'acqua non sia stagnante e fredda, altrimenti potrebbe esserci colica. Inoltre, non puoi innaffiare l'animale dopo il duro lavoro. Il destriero deve essere calpestato, raffreddato e lasciato bere in circa 20-30 minuti a piccoli sorsi. In inverno, dare acqua riscaldata.

Se il cavallo perde circa il 15% dell'acqua del peso totale, porterà a grave disidratazione e morte.

Cibo per cavalli

Un cavallo sano e moderatamente funzionante dovrebbe mangiare fino a 16 ore al giorno. La quantità di mangime totale dipende dall'età del cavallo, dalle condizioni di detenzione e dal lavoro, ma non supera il 2,5% del peso totale. Ideale tre pasti al giorno, ma se l'animale è in vacanza, due pasti saranno sufficienti in piccole porzioni.

Fieno ed erba

Il cibo principale dei cavalli, sia in natura che a casa, è il cibo vegetale, cioè l'erba e il fieno. Il 99% di tutti i nutrienti che un cavallo può ottenere dalle piante e dal fieno di alta qualità. Tuttavia, non tutti i fieni possono soddisfare i bisogni di un cavallo. È importante raccogliere erbe diverse e di alta qualità e asciugarle adeguatamente, preservando sostanze preziose. Il fieno più nutriente che viene raccolto in primavera e all'inizio dell'estate.

In natura, gli animali mangiano centinaia di specie di erba, piante, radici e foglie in un giorno, il che non può essere detto per la manutenzione stabile. Pertanto, con un fieno proveniente dal campo, non si ottengono tutte le sostanze necessarie, il che significa che anche altri componenti devono essere introdotti nella dieta del cavallo domestico. Ad esempio, il sostituto verde è granuli di erba per l'alimentazione in inverno. Tuttavia, il buon fieno dovrebbe essere sempre alla portata di un cavallo: sia in inverno che in estate.

I cereali costituiscono la base della dieta dei tipi concentrati di mangime, danno energia e forza ai cavalli. Pertanto, è molto importante calcolare la dose giornaliera di cereali in base alle condizioni di lavoro e all'uso dell'animale. Le erbe sono usate per ingrassare i cavalli e per mantenere la forma fisica. Questi includono mais, avena, orzo, grano e segale. È importante ricordare che tali alimenti sono piuttosto grossolani e ricchi di amido, pertanto, per migliorarne l'assorbimento, vengono cotti bollendo, schiacciando, appiattendo o cuocendo a vapore con acqua bollente.

L'avena nel suo valore nutrizionale nutrizionale è il mangime più adatto per i cavalli. Contiene amido, quindi dà energia rapidamente e ha un effetto "riscaldante". Ecco perché l'alimentazione dei cavalli sportivi è basata sull'avena.

Il mais è ricco di amidi e grassi, quindi nutre i cavalli. Tuttavia, non dovrebbe essere superiore al 25% dei concentrati nella dieta. L'orzo non dà molta energia, c'è poca fibra, quindi non dovrebbe essere somministrato più del 50% della sua dieta. Per quanto riguarda gli additivi aggiuntivi, vengono forniti secondo necessità. Del obbligatorio, che migliorano l'aspetto dei cavalli, la condizione della lana e della pelle, è l'olio di pesce, i gruppi di lieviti e vitamine.

foraggio

Il mangime per cavalli include speciali granuli e muesli, contenenti tutte le sostanze necessarie, arricchiti con vitamine e minerali, nonché piante medicinali. Tutti i granuli sono fatti per diversi cavalli separatamente e sono suddivisi in composizione in complessi, per cavalli da riproduzione, anniversari, per cavalli da corsa, proteici. Ogni specie è selezionata individualmente sulla base delle raccomandazioni del veterinario. Il mangime standard per cavalli ha i seguenti ingredienti: avena, crusca di frumento, frumento, orzo, panello, farina per mangimi, farina, gesso, sale, olio di semi di girasole, prodotto di cereali foraggi.

I muesli per cavalli contengono un set di cereali con un set bilanciato di proteine ​​e altri elementi. Hanno una composizione diversa, tenendo conto delle esigenze dei cavalli, ad esempio, cibo per i pony, per il riscaldamento o, al contrario, per l'alimentazione durante il riposo. Tuttavia, contengono molti zuccheri, sono ricchi di calorie e vengono mangiati rapidamente, il che è dannoso per la digestione. Per una buona salivazione, devono essere mescolati con foraggio, polpa di barbabietola o braciola.

Additivi per mangimi

I supplementi nella dieta includono la crusca e gli integratori vitaminici. La crusca è un prodotto derivato dopo la lavorazione del grano, che consiste in un piccolo guscio di cereali. Molte vitamine sono immagazzinate in esso, e aiuta anche a digerire meglio altri cibi. Tra i mangimi totali, la crusca dovrebbe essere circa un terzo. È meglio dar loro sotto forma di poltiglia, pre-ammollata.

Per quanto riguarda gli integratori vitaminici, sono uno scopo speciale e complesso. Il primo è introdotto nella dieta dalle raccomandazioni del veterinario o, se necessario, per sostenere il corpo. Il secondo mangime per cavalli può migliorare la dieta, se l'animale lavora molto e non riceve tutti i nutrienti necessari dal mangime principale. Vedi anche il video di Global_Star_TV_Russia per maggiori dettagli.

Stimolanti per la digestione

  • Yoa-Sacc - coltura concentrata del lievito, che aumenta il livello di lievito nell'intestino, migliorando la digeribilità,
  • amminoacidi - essenziali per il metabolismo delle proteine. Questo include triptofano, lisina, metionina,
  • Probiotici: aumentano la concentrazione della microflora benefica nell'intestino, prevengono lo sviluppo di squilibri digestivi,
  • Feedbalancer - sono prodotti da diverse aziende con nomi diversi e sono necessari per eliminare gli squilibri nella dieta dei cavalli che mangiano eccessivamente avena o crusca.

Delizioso per il cavallo

Vuoi coccolare il tuo cavallo? Molti, per esempio, danno zucchero ai loro cavalli. Ma questi cubetti bianchi desiderabili non portano alcun beneficio, quindi il loro cottage dovrebbe essere ridotto al minimo o sostituito con altre prelibatezze. Offri loro carote o mele affettate, biscotti speciali. È una buona fonte di vitamine e fibre,

Ma a causa del troppo alto livello di zucchero, dare loro costantemente non ne vale la pena. Ricorda, questo è solo un piacere e puoi dar loro da mangiare solo una volta al giorno. Per una guida completa sugli additivi per mangimi e sui complessi di produzione, vedere il nostro prossimo articolo.

Ulteriori raccomandazioni

  1. La base della dieta dovrebbe essere roughage. Questo è ciò che la natura ha inventato per la struttura dell'intestino di un cavallo - la digestione di una grande quantità di crusca.
  2. Mangimi composti per cavalli, selezionare solo speciali, progettati per maiali o mucche in ogni caso non funzionerà.
  3. Quando si alimenta l'avena intera, è bene aggiungervi delle cannucce, questo migliorerà la salivazione e la digestione (per 200 grammi di avena - 5 litri di braciole).
  4. Una volta al giorno, aggiungere al mangime 25-100 grammi di sale (a seconda del lavoro e del grado di sudorazione). La cosa migliore è appendere una pietra salata.
  5. Non dare mai più alimentazioni allo stesso tempo.
  6. I cavalli nutriti dovrebbero essere regolari, in piccole porzioni di tempo.

Nutrire i cavalli

Nutrire i cavalli non è particolarmente difficile se il proprietario degli animali segue determinate regole per l'alimentazione del bestiame (Figura 1).

Tra le principali raccomandazioni che dovrebbero essere considerate quando si nutrono i cavalli, ci sono:

  1. Un programma chiaro per l'emissione di mangimi: è desiderabile che gli organi digestivi dell'animale siano occupati durante il giorno. Per fare questo, il cibo deve essere emesso spesso, ma in piccole porzioni. In questo caso, la base della dieta dovrebbe essere fieno o erba di alta qualità, il cui accesso agli animali dovrebbe essere costante. Il meglio è 3-4 pasti al giorno, poiché con la mancanza di cibo in un animale può iniziare un'ulcera.
  2. Masticazione costante: fisiologicamente, il cavallo è adattato al fatto che in qualsiasi momento della giornata ha accesso costante al pascolo al pascolo. Se tenuto a casa, dovresti anche fornire condizioni in base alle quali l'animale può masticare costantemente.
  3. Nessuna variazione improvvisa della dieta: Nell'intestino del cavallo, i microrganismi sono costantemente localizzati, che sono responsabili della digestione di un certo tipo di mangime. Per non disturbare la microflora degli organi digestivi, gli animali dovrebbero essere trasferiti a nuovi tipi di mangime gradualmente per un periodo di due settimane. Con un brusco cambiamento nella dieta, gli animali possono iniziare disturbi intestinali o il metabolismo.
  4. Accesso all'acqua Il fabbisogno medio giornaliero di acqua per i cavalli è di circa 35 litri, ma in estate questa cifra può aumentare a causa del caldo. Un'adeguata acqua potabile aiuterà l'animale a mantenere la temperatura corporea ottimale e ad assicurare il corretto trasporto di sostanze nutritive attraverso il corpo. Pertanto, gli animali dovrebbero essere annaffiati frequentemente o fornire un accesso permanente e gratuito all'acqua potabile pulita. In inverno, l'acqua potabile deve essere riscaldata.
Figura 1. Caratteristiche di alimentazione del cavallo

Inoltre, quando si nutrono i cavalli, è imperativo rispettare le norme igienico-sanitarie: monitorare la qualità dei mangimi, la purezza dei mangimi e la salute dei denti dei cavalli. Solo in questo caso, gli animali non solo preserveranno la salute, ma anche la produttività.

Dieta del cavallo

La dieta di alimentazione è fatta individualmente per ogni cavallo, a seconda dello scopo del suo uso, età e caratteristiche fisiologiche. Tuttavia, ci sono norme generali di alimentazione, che sono accettabili per tutti gli animali (tabella 1).

Nota: Un cavallo medio pesa circa 500 kg. Per l'alimentazione di un tale individuo, sono necessarie circa 2 tonnellate di avena, almeno 4 tonnellate di fieno, 1 tonnellata di carote e circa 500 kg di crusca per un anno. Nella dieta deve includere il sale (circa 13 kg all'anno). Naturalmente, queste cifre sembrano scoraggianti, ma se traducete le cifre della razione annuale in una razione giornaliera, i volumi dei mangimi non saranno così grandi.

Come accennato in precedenza, un cavallo adulto dovrebbe essere nutrito 3-4 volte al giorno, e la consegna del cibo è meglio non essere effettuata immediatamente prima del lavoro o di altre attività fisiche. Dopo aver mangiato l'animale deve riposare.

In natura

Quindi qual è la funzione? Per capire cosa dare da mangiare ai cavalli, non sarebbe male capire come questi animali si nutrono in natura. Nei tempi antichi, branchi di cavalli pascolavano semplicemente nei prati. Questo è stato sufficiente per fornire al proprio corpo tutti i nutrienti necessari. Tuttavia, gli allevatori di cavalli oggi sono impegnati nella creazione di diete speciali per i loro animali domestici. Dovrebbero includere additivi che ottimizzano la composizione del cibo.

Il cibo per i cavalli dipenderà in gran parte da dove vivono. Nell'ambiente naturale, la principale fonte di cibo per loro sono erbe e cespugli. I cavalli che vivono nelle regioni meridionali mangiano anche ortaggi a radice. Gli individui delle latitudini settentrionali possono nutrirsi di corteccia di alberi, ramoscelli ed erbe secche. Le steppe steppe mangiano steli di piante e colture ad alta durezza.

Molti sono interessati a sapere se sia possibile nutrire un cavallo con il pane. In questo numero, tutti gli esperti esprimono un'opinione negativa. Il pane provoca fermentazione nel corpo dell'animale, che influisce negativamente sul lavoro dell'apparato digerente. Pertanto, l'uso di questo prodotto è altamente indesiderabile.

Tipi di mangimi

Il modo di vivere dei cavalli nella fattoria è molto diverso dai cavalli selvaggi. Pertanto, hanno bisogno di una dieta diversa. Cosa può nutrire i cavalli? Va tenuto presente che gli animali non mangiano senza fermarsi, quindi è necessario scegliere il cibo in modo tale che l'individuo sia ben mangiato.

Convenzionalmente, tutti i feed sono divisi in tre gruppi:

Secondo gli esperti, la dieta del cavallo dovrebbe consistere nel 70-80% di mangime succulento e grosso. La percentuale di concentrato non dovrebbe superare il 40%. Altrimenti, il cavallo potrebbe iniziare ad avere problemi di salute. Il fatto è che il sistema digestivo di questi animali è organizzato in modo tale che comporta l'uso della maggior parte della fibra.

Cibo ruvido

Come vengono nutriti i cavalli nella stalla? La base della dieta è solitamente costituita da foraggi grossolani.

Questi includono:

  1. Erba secca I cavalli dovrebbero sempre avere libero accesso ad esso. Se una certa percentuale di verdure fresche è presente nel fieno, non escluderla dalla dieta. La composizione dovrebbe comprendere principalmente i cereali, ad esempio, il timothy, il team di ricci, la festuca, l'erba dei prati, il loglio. I più preziosi per il cavallo sono le piante raccolte all'inizio del periodo vegetativo. È in questo momento dovrebbe essere raccolto e asciugato.
  2. Farina di erbe e granuli In effetti, questi prodotti sono piante falciate che subiscono un processo di essiccazione sotto l'influenza di alte temperature. Vengono quindi compressi in modo tale da produrre un alimento altamente nutriente con una bassa percentuale di umidità.
  3. Straw. Questo tipo di cibo non è molto nutriente. Dopo che è asciugato, rimangono solo i gambi dell'erba. Fondamentalmente, questo tipo di mangime viene aggiunto alla dieta dei cavalli solo per volume.

Se si vuole fare il cruscaio da soli, allora è estremamente importante seguire le regole di base della raccolta e della conservazione. Questo è necessario al fine di prevenire l'insorgenza e la riproduzione di muffe e batteri fungini.

Mangime succulento

Di cosa hai bisogno per nutrire un cavallo in modo che mostri i migliori risultati nelle gare?

La maggior parte degli animali al pascolo viene mangiata:

  1. Erba: i cavalli possono ottenere tali mangimi nella fattoria e nei prati. Un allevatore può anche fornire erba appena tagliata. Tuttavia, si dovrebbe tenere presente che mangiare il pascolo verde un po 'meglio. In primo luogo, i nutrienti vengono conservati in questa forma per un tempo più lungo. Un'erba appena tagliata alla minima violazione delle regole di stoccaggio inizia immediatamente a marcire. Mangiare cibi avariati animali può portare ad una grave rottura del sistema digestivo del corpo.
  2. Ortaggi a radice e verdure. Qui la regola principale è la stessa dell'erba: la cosa principale è non dare ai cavalli cibo rovinato e marcio. Le verdure contengono una grande quantità di fibre, minerali e vitamine. I cavalli possono mangiare barbabietole da zucchero, cetrioli, carote e patate, ma non germogliati. Prima di dare verdure ai cavalli per il cibo, dovrebbero essere lavati. L'animale ha bisogno di circa 1,5 kg di melassa di barbabietola al giorno. Può migliorare significativamente le caratteristiche del gusto di tutti i mangimi. Prima dell'uso, questo prodotto deve essere diluito in acqua. Anche i cavalli possono dare dei frutti, ma solo come regalo.

Se l'accesso all'erba fresca e alle verdure non può essere fornito, allora la domanda su come nutrire i cavalli si pone in modo più acuto. In questo caso, puoi dare al cavallo il haylage o l'erba in scatola. Questo feed contiene il 55% di umidità. I cavalli mangiano volentieri questo cibo, inoltre è ricco di zucchero e fibre.

Mangime concentrato

Tipicamente, questo cibo è usato nel caso in cui il cavallo debba essere ingrassato o portare l'esterno allo stato desiderato. Il mangime concentrato è usato come fonte principale di nutrienti. Non si può farne a meno se l'animale deve costantemente subire gravi carichi.

Esistono diversi tipi di mangimi concentrati:

  • miscele di grano
  • mangime,
  • cereali integrali

Dieta tipica

Soffermiamoci su più in dettaglio. Meglio dare da mangiare ai cavalli? Come scegliere il cibo giusto per le persone erano sani e belli? Molto spesso queste domande vengono poste da allevatori alle prime armi.

Nella dieta del cavallo deve includere:

  • Orzo. Questa cultura è estremamente ricca di calorie. Contiene il 60% di amido. Tuttavia, si sconsiglia anche di somministrare ai cavalli troppi mangimi, poiché il loro contenuto di fibre è piuttosto basso. Prima di nutrire l'orzo, deve essere cotto a vapore. Quindi è meglio elaborato dal corpo del cavallo.
  • Avena. Forse tutti sanno che i cavalli mangiano bene questo cereale. Главное ее отличие заключается в высоком содержании клетчатки. Невозможно составить правильный рацион питания лошади без овса. Он оказывает прекрасное воздействие на пищеварительную систему и легко усваивается организмом. Лучше не смешивать его с другими кормами.
  • Отруби. Этот тип питания отличается низким содержанием крахмала. Но и содержание полезных микроэлементов, витаминов и белков в нем также незначительно. В основном отруби используются для увеличения объема рациона. I cavalli adulti possono mangiare circa 3,5 kg di crusca al giorno.
  • Corn. Questo cereale ha un alto contenuto di amido di circa il 70%. Di solito è nutrita con cavalli prima di gravi sforzi fisici. In breve tempo, è in grado di fornire agli animali una grande quantità di energia.
  • Mangime composto Per nutrire i cavalli, puoi usare granulato o sciolto. Di norma, include grano macinato di diversi tipi, crusca, torta, integratori minerali e farina d'erba. Tale alimentazione è adatta per cavalli con esigenze fisiche diverse.
  • Miscele di cereali Possono essere acquistati già pronti o fatti a casa. Per fare questo, basta mescolare i grani di diversi tipi, sale, polpa di barbabietola e altri ingredienti.

Menu dei cavalli

Come calcolare la frequenza giornaliera del cavallo? Come nutrire i cavalli con parametri fisici diversi? Quando si scelgono diete per un animale, devono essere presi in considerazione fattori come il suo peso e il carico imminente. Ad esempio, se si parla di una massa animale fino a 50 kg che svolge un lavoro a gravità media, per un giorno sarà sufficiente per 6-8 kg di radici, 3-4 kg di mangime concentrato, 6-7 kg di paglia e 12 kg di fieno. Se i cavalli fanno lavori leggeri, allora la quantità di concentrato può essere ridotta o completamente rimossa dalla dieta.

Cibo per fattrici in gravidanza

Qual è la sua caratteristica? Nel periodo di trasporto dei puledri, le fattrici necessitano di un'alimentazione potenziata. Dopo tutto, la salute del futuro animale dipenderà dalla dieta della madre. Come calcolare correttamente la quantità di mangime? Per 100 kg di peso della giumenta, è necessario fornire non meno di 4 kg di fagioli di alta qualità o di fieno di cereali al giorno, fino a 1 kg di torta di girasole, fino a 6 kg di verdure e radici, fino a 4 kg di insilato. Gli animali indeboliti dovrebbero anche essere inclusi nella dieta dei mangimi concentrati. Immediatamente prima della consegna, è necessario aumentare la quantità di insilato nel mangime. Durante l'alimentazione del puledro viene mantenuta una dieta nutriente per la madre.

Cosa nutrire di animali domestici di recente nascita?

Ai giovani individui può essere data la stessa cosa di un animale adulto. Quando lo stallone viene svezzato dalla madre, nella sua dieta vengono introdotti alimenti per cereali, torte, fieno e crusca. Inoltre, i bambini hanno necessariamente bisogno di radici (la carota è più adatta), grano germinato e melassa.

Dieta del cavallo da corsa

Un componente obbligatorio nella dieta degli individui di razza è il concentrato e il fieno. Il rapporto tra questi prodotti dipende da molti fattori, tra cui il numero di allenamenti, il peso dell'animale e il calendario delle gare. Cosa dare da mangiare ai cavalli durante la gara? Di norma, la dieta include farina d'erba o pellet, mais, legumi o fieno d'erba, sale, premiscele e melassa.

conclusione

In questa recensione, abbiamo esaminato i punti principali relativi all'alimentazione di individui. Molti proprietari di famiglie credono che non sia necessario fare una dieta speciale per un animale, e si può dar da mangiare a un cavallo con il pane. Tuttavia, in questo caso, i problemi di salute non possono essere evitati. Solo un'alimentazione di alta qualità, composta da verdure, radici, erbe e mangimi concentrati permetterà agli animali di fornire tutti i nutrienti necessari.

Mangimi e il loro valore nutrizionale

La corretta alimentazione dei cavalli è una delle condizioni principali per un buon lavoro nell'allevamento di cavalli. Va ricordato che il miglioramento del patrimonio equino è inestricabilmente collegato con una migliore alimentazione.

I mangimi usati per gli animali hanno un diverso valore nutrizionale. Per semplificare il confronto tra il valore nutrizionale dei diversi alimenti tra loro, è comune esprimere il valore nutrizionale di ciascun alimento nelle unità di alimentazione. In Russia, 1 kg di avena di media qualità viene preso come unità di alimentazione e il valore nutrizionale di ciascun mangime viene confrontato con il valore nutrizionale di 1 kg di avena.

Per l'organizzazione di un'alimentazione corretta, è importante sapere quali altri mangimi sono uguali per la nutrizione a un'unità di alimentazione (1 kg di avena).

Per sostituire il valore nutrizionale di 1 kg di avena, è necessario fornire (in kg):

Oltre al valore nutrizionale complessivo del mangime, è necessario tenere conto del contenuto di proteine ​​digeribili in essi, poiché i mangimi nutrizionali simili contengono quantità diverse di esso. Ad esempio, la stessa quantità di erba e paglia invernale sarà equivalente nel valore nutrizionale totale, ma le proteine ​​in 1 kg di erba saranno 80 g, e in 1 kg di paglia - 20 g

Mangime di base per cavalli

Tutti i feed possono essere suddivisi in 3 gruppi:

  • 1o gruppo - la cosiddetta alimentazione grossolana o voluminosa: fieno, paglia, pula,
  • 2 ° gruppo - mangimi concentrati: avena, crusca, panello, mais, ecc.,
  • 3 ° gruppo - mangime succulento: erba, carote, barbabietole, insilati.

Mangime grezzo o voluminoso

Il fieno ha il più alto valore di foraggio grezzo per i cavalli. Rispetto ad altri erbivori domestici, il cavallo ha un volume relativamente piccolo del tratto gastrointestinale. Ad esempio, la capacità dello stomaco e dell'intestino del cavallo è di soli 263 litri e le mucche sono 353 litri, gli intestini del cavallo sono lunghi 30 metri e le mucche sono 56 metri.

A differenza di una mucca, a cavallo, il cibo si nutre più velocemente dallo stomaco all'intestino. Di conseguenza, il bestiame digerisce il roughage meglio dei cavalli. Ad esempio, i cavalli digeriscono il 18% di fibra nella paglia di frumento e le mucche - il 50%.

Da ciò consegue che ai cavalli è necessario dare il miglior croccante, il più nutriente e più facile da digerire, e inoltre è necessario aggiungere un mangime concentrato.

Il miglior fieno per cavalli è una buona miscela di prato, steppa, trifoglio, erba medica e vico-farina d'avena.

La qualità del fieno dipende dalla raccolta tempestiva e corretta di esso. Il meglio è un tal fieno, che viene falciato all'inizio delle erbe da fiore. Il fieno, che ha resistito per lungo tempo o è stato sotto la pioggia, si trasforma in un cibo a basso contenuto nutritivo, vicino alla paglia nelle sue qualità.

Il fieno viene mangiato dai cavalli relativamente lentamente. Il cavallo mangia 2 kg di fieno in circa 45 minuti e la stessa quantità di avena in 20-30 minuti.

Il miglior fieno per i cavalli è il prato, la steppa o il trifoglio.

La migliore paglia per i cavalli è la farina d'avena. La paglia invernale viene utilizzata principalmente per la biancheria da letto. Quando nutre un cavallo, perde peso e perde la capacità di lavorare. La pula è un po 'più nutriente della paglia. Il miglior pula è considerato farina d'avena. In termini di valore nutritivo, chaff si avvicina al cattivo fieno. Si sconsiglia di nutrire i cavalli con la paglia e la segale d'orzo senza la sua preparazione, a causa della presenza di spie in esso.

Il cavallo mangia buona paglia d'avena in piccole quantità volontariamente e senza preparazione. Se la farina d'avena rende quasi l'unico foraggio per i cavalli o fornisce anche la paglia invernale, è necessario prepararla per l'alimentazione. Preparare la paglia per l'alimentazione in vari modi. Il più delle volte viene tagliato su un tagliapasta. Per tagliare la paglia, è possibile utilizzare e tagliare le lame.

Taglio di paglia inumidito con acqua e cosparso di crusca o farina. La paglia tritata può essere cotta a vapore in una scatola o un barile. Per questo, viene versato con acqua bollente e lasciato per diverse ore, a seguito del quale diventa più morbido e saporito. È meglio somministrare myakin al vapore o a umido, ma può anche essere miscelato con cibi succulenti.

Mangime succulento

In primo luogo il valore del mangime per i cavalli è il foraggio verde. Contiene tutti i nutrienti necessari in una forma facilmente digeribile: proteine, carboidrati, vitamine e minerali.

La pastorizia sull'erba verde ha un effetto positivo sulla salute del cavallo, ripristina una corretta digestione. I cavalli da lavoro durante il periodo di pascolo dovrebbero aggiungere un mangime concentrato alla razione alimentare.

In inverno, i cavalli dovrebbero essere dati ai cavalli: carote, barbabietole da foraggio. È particolarmente utile dare radici alle giovani fattrici e alle fattrici. Le colture di radice sono povere di proteine ​​e sali minerali, ma sono ricche di vitamine, specialmente carote rosse. Le verdure di radice prima dell'alimentazione devono essere lavate e tagliate.

Con una mancanza di concentrati, così come per la rapida modifica di un cavallo esausto, è utile dare patate, preferibilmente bollite. Si nutrono di patate 5-6 kg al giorno a testa.

Procedure di alimentazione e irrigazione del cavallo

Lo stomaco del cavallo è piccolo, quindi la quantità di mangime fornita in una poppata non dovrebbe essere troppo grande. Il cavallo mangia da molto tempo e lo mastica a fondo. Quando masticano fieno e paglia, un cavallo consuma 4 kg di saliva per ogni chilogrammo di mangime e quando mastica il grano per 1 kg di mangime, 1 kg di saliva.

Il cavallo dovrebbe essere nutrito almeno 4 volte al giorno e durante i lavori agricoli pesanti è necessario alimentarlo durante le brevi pause. Questo è particolarmente importante quando c'è una mancanza di concentrato, quando un cavallo, per ricostituire il consumo di energia, deve mangiare una quantità maggiore di foraggio grossolano (fieno, erba). Con l'alimentazione frequente, la forza del cavallo è meglio preservata e la sua efficienza aumenta.

Ad ogni poppata, prima dare una alimentazione grossolana, quindi concentrarsi. È meglio se il cibo verrà mangiato da un cavallo un'ora prima dell'inizio del lavoro.

È necessario annaffiare abbondantemente il cavallo e almeno 3 volte al giorno con acqua pulita e benigna. È impossibile innaffiare i cavalli riscaldati subito dopo il lavoro: è necessario lasciarli raffreddare per 1,5-2 ore. Affinché il cavallo mangi meglio il mangime durante la pausa destinata all'alimentazione, è utile darle da mangiare mezz'ora - un'ora prima della pausa e poi, senza farla stare in piedi, lavorarci sopra.

Il cavallo dovrebbe essere in abbondanza da bere almeno tre volte al giorno.

Come nutrire un cavallo da lavoro

Quando si redige una razione di mangime per cavalli, si deve tenere presente che l'appetibilità e la digeribilità della razione alimentare saranno maggiori se è composta da vari mangimi. Pertanto, la razione di alimentazione dovrebbe, se possibile, diversificare e cambiare di volta in volta.

Quando si alimenta un cavallo è molto importante stabilire la velocità di avanzamento corretta. Il tasso di foraggio dovrebbe fornire all'animale nutrienti per mantenere l'attività vitale e ricostituire le spese energetiche che il cavallo spende durante il lavoro. La velocità di alimentazione dipende dal peso del cavallo, dall'età e dalle condizioni del corpo, nonché dalla quantità di lavoro che fa.

Il più preciso per determinare il peso del cavallo può essere sulle scale normali. Dobbiamo pesare la mattina, prima di dare da mangiare e da bere. In assenza di pesi, il peso di un cavallo può essere determinato con sufficiente precisione dalla misurazione. Il peso di un cavallo del tipo di lavoro è determinato come segue: prendere l'altezza (altezza al garrese) in centimetri e moltiplicare per i seguenti fattori:

Cavalli di tipo lavorativo di facile aggiunta

Scegliere il cibo per il cavallo

Un cavallo è un animale per il quale la qualità e la composizione dei mangimi è estremamente importante. La sua gamma si è recentemente ampliata in modo significativo, ma molti proprietari preferiscono utilizzare foraggi tradizionali: fieno, insilato, avena, paglia. Per l'alimentazione dei cavalli vengono prodotti pellet d'erba, prodotti a base di radici, bricchette, mangimi per animali, miscele di vitamine, ecc .. Ogni proprietario decide sull'opportunità della loro inclusione nella razione giornaliera del cavallo.

Da roughage si considera il meglio fieno di fagioli e cereali. Il fieno di alta qualità è un'ottima fonte di nutrienti. Alimenti di questo tipo in piccole quantità (fino a 10 kg.) Vengono alimentati senza taglio precedente. Se viene prodotto più fieno o paglia, si consiglia di tritarli e mescolarli con mangime concentrato (avena, grano, piselli, torte all'olio, ecc.)

In inverno, il fieno rappresenta il 50% della razione giornaliera del cavallo. Non abusare di questi prodotti se il cavallo sta lavorando.

Alcuni proprietari di cavalli usano il fieno proveniente da diversi campi per nutrirsi. Questo ti permette di variare la composizione delle erbe.

paglia - roughage che può sostituire il fieno. Ha poche proteine, ma molta fibra. Per i cavalli, paglia d'avena adatta, mais e paglia di miglio, deve essere mescolato con fieno nel taglio, non superiore a 2 cm.

pula il contenuto di nutrienti supera la paglia. Viene alimentato in forma bagnata o al vapore o mescolato con altri mangimi succosi.

Di legumi per cavalli, è preferibile usare pisello o veccia. Tale mangime deve essere dato solo in forma schiacciata, appiattita o a martello (grande), ma non superiore a 2 kg. al giorno

Mangime succulento (tuberi e radici) completano perfettamente la dieta, contengono fino al 90% di acqua, non abbastanza proteine, ma abbastanza vitamine, oligoelementi e fibre. Utilizzato per l'alimentazione di carote, barbabietole da zucchero (particolarmente utile per lavorare i cavalli e nutrire le giumente), patate. Sono pre-lavati e schiacciati, a volte mescolati con altri mangimi. Le patate possono essere cotte al vapore o bollite. Non è permesso nutrire i cavalli con patate germogliate di bassa qualità.

I cavalli sono anche adatti a questo tipo di alimentazione, come melassa di barbabietola da zucchero. Questo prodotto si abbina bene con il crusca, aumentando il loro gusto. Ai cavalli da lavoro viene data la melassa (non più di 1,5 kg.), Previa diluizione con 4-5 litri d'acqua.

Di mangime succulento spesso usato insilato di mais o girasole. Dovrebbe essere dato a un cavallo mescolato con il fieno.

È buono da usare in inverno e all'inizio della primavera. fieno-silo. È anidride carbonica preservata erba verde. Per il suo valore nutrizionale, il fienile è paragonabile al fieno, vicino all'erba verde in termini di contenuto zuccherino. Il fieno viene facilmente mangiato dagli animali e nel periodo invernale può sostituire la metà del tasso giornaliero di fieno.

Cibo verde usato nella stagione calda. Per evitare l'indigestione, il cavallo viene gradualmente trasferito all'erba, prima è meglio dare erba appena tagliata senza portare l'animale al pascolo. È impossibile nutrire la massa verde morta e l'erba con la brina.

La fonte di proteine, fosforo e vitamine del gruppo B sono tritare. Questo è un buon alimento per tutte le età di cavalli. Il tasso giornaliero di grano e crusca di segale per i cavalli è fino a 4 kg.

Mangimi per cavalli rappresentano il mix di fabbrica costituito da diversi componenti che vengono combinati in base alla fascia di età. Suddiviso in:

  • polnoratcionnyh
  • concentrati
  • additivi per mangimi composti.
In piccole quantità, come integratori vitaminici, i cavalli possono essere nutriti mais, semi di lino, soia e altri dolci e tortecontenente un sacco di proteine ​​e l'aminoacido essenziale lisina. Il pasto a base di semi di lino è spesso incluso nella dieta dell'allevamento e nei cavalli sportivi per la lana lucentezza.

Buon integratore energetico per cavalli da lavoro - polpa essiccata. È pre-immerso in acqua in un rapporto 1: 4.

Con la mancanza di proteine ​​per cavalli malati e deboli, ai giovani animali viene somministrato mangime di origine animale (farina di carne e ossa, farina di pesce, retromarcia, ecc.). Sono necessari per una dieta equilibrata, tenendo conto delle esigenze quotidiane medie del cavallo.

Come fonti di vitamine e microelementi, la dieta del cavallo include:

  • sale (30-60 grammi al giorno)
  • gesso (fino a 60 grammi al giorno)
  • farina d'ossa. Viene aggiunto solo in caso di mancanza di calcio e fosforo nella dieta (fino a 110 g al giorno)
  • fosfato bicalcico (con mancanza di calcio e fosforo) e fosfato disodico (con mancanza di fosforo)
  • olio di pesce
  • lievito ordinario
  • premix per cavalli. Una miscela di vitamine e oligoelementi per l'arricchimento delle diete.

Nutrire i cavalli da lavoro

Il fabbisogno giornaliero di mangime per cavalli da lavoro è determinato in base al peso corporeo e al carico di lavoro del cavallo (il lavoro è leggero, moderato e pesante).

Nella razione giornaliera di cavalli sono presenti mangimi grossolani, concentrati e succulenti. Dagli additivi si adattano lievito e premiscele. Più il lavoro è duro, meno è il roughage e la parte costitutiva del concentrato raggiunge il 70%.

Una razione approssimativa per l'alimentazione dei cavalli da lavoro è di 7 kg. fieno, 7 kg. haylage, 5 kg. silo, 5 kg. avena, 50 g di additivi (premiscela), 40 g di sale.

Guarda il video: Cavalli # Le Fibre # Alimentazione e Salute (Dicembre 2019).

Загрузка...
zoo-club-org