Pesci e altre creature acquatiche

Elefanti marini (lat

Pin
Send
Share
Send
Send


Gli elefanti marini sono un genere di mammiferi della famiglia dei veri sigilli, compresi i più grandi rappresentanti dell'ordine dei mammiferi predatori. Devono il loro nome al naso a tronco nei maschi e nelle grandi dimensioni. Nonostante il fatto che i sigilli di elefante appartengano a sigilli reali, nel loro comportamento e altre caratteristiche, assomigliano di più ai sigilli auricolari. Esistono due specie molto simili: la foca dell'elefante settentrionale che abita la costa occidentale del Nord America e la foca dell'elefante meridionale che abita l'Antartico.

aspetto

Gli elefanti marini hanno preso il loro nome non a caso, sono animali di dimensioni davvero gigantesche. La lunghezza del corpo nei maschi della foca dell'elefante del sud può raggiungere i 5 m, con un peso fino a 2,5 tonnellate! Le femmine sono molto più piccole e raggiungono "solo" 3 m di lunghezza. Gli elefanti marini si differenziano dal resto delle foche per la loro corporatura pesante e grossa quantità di grasso sottocutaneo. Il peso dello strato di grasso può essere il 30% del peso totale dell'animale.

Oltre alle dimensioni, gli elefanti marini hanno un'altra caratteristica che li fa sembrare veri elefanti. I maschi di questi animali hanno una crescita carnosa ispessita sul naso, simile a un tronco corto. Nel periodo del matrimonio, il baule viene usato per decorazione, intimidazione e come risuonatore, rinforzando un ruggito minaccioso.

Funzionalità di comportamento

Gli elefanti marini trascorrono la maggior parte della loro vita sott'acqua, nutrendosi di pesci e molluschi. Sono in grado di immergersi a una profondità di circa 140 metri, trattenendo il respiro per più di due ore. Allo stesso tempo, l'attività dei loro organi interni rallenta, risparmiando la quantità necessaria di ossigeno. I loro nemici naturali sono le orche e gli squali bianchi, in attesa delle foche dal naso grosso negli strati superiori dell'acqua.

Gli elefanti marini vengono a riva solo nella stagione calda per produrre prole e concepirne una nuova. Per tre mesi, enormi colonie riempiono le zone costiere.

I giovani elefanti elefante di tre o quattro anni sono costretti a condurre uno stile di vita da scapolo - vengono cacciati dai confini della colonia dai loro fratelli più maturi di otto anni. Considerando che questo stato di cose è ingiusto, di tanto in tanto cercano di sfondare le femmine "sposate", il che porta a nuovi scontri.

Specie e habitat

Sono conosciute due specie di questi mammiferi marini: gli elefanti del nord e del sud. I primi si trovano sulle isole lungo la costa occidentale del Nord America. Sono leggermente più piccoli dei loro parenti meridionali. I maschi pesano 2,7 tonnellate con una lunghezza corporea di quasi 5 metri, il loro tronco raggiunge i 30 cm, che è molto più grande di quello dei "meridionali".

I sigilli dell'elefante del sud si riuniscono in colonie in arcipelaghi sub-antartici e isole come Kerguelen, Macquarie, Hurd e Georgia del Sud. Individui separati si trovano sulle coste di Australia, Nuova Zelanda e Antartide. Il peso dei maschi più grandi può raggiungere 3,5 tonnellate e la lunghezza del corpo è di 6,5 M. Le femmine di entrambe le specie hanno la metà delle dimensioni dei loro partner.

riproduzione

Sulla rookery gli animali cominciano ad arrivare all'inizio della primavera. Questa è la fine di agosto - la prima decade di settembre (nell'emisfero australe, l'estate inizia a dicembre e l'inverno a giugno). In primo luogo, le femmine gravide appaiono sulle rive rocciose. I maschi recuperano più tardi. I combattimenti iniziano immediatamente tra di loro. A volte si trasformano in sanguinose battaglie, in quanto gli elefanti marini hanno zanne anteriori piuttosto potenti.

Alla fine, tutto si calma e ogni maschio acquisisce un harem. Può includere 10 femmine e cento. Tutto dipende dalla forza e dall'aggressività del maschio. La nascita dei bambini avviene a settembre e ottobre. Le femmine strisciano per partorire in luoghi appartati. Il cucciolo è nato da solo. La lunghezza del suo corpo raggiunge un metro e il peso è di 25-30 kg.

La mamma nutre il bambino con il latte per un mese. Quindi ritorna dal maschio e rimane di nuovo incinta. Il periodo di gestazione è di 11 mesi, ovvero quasi un anno. Il bambino è rimasto solo. Ha già mariti senza la supervisione di sua madre. Quando compie 3 mesi, nuota con i suoi coetanei nell'oceano aperto. Dopo la muta, alla fine di febbraio, anche gli animali adulti lasciano la colonia fino alla primavera successiva. La maturità sessuale nei maschi avviene a 4 anni, nelle femmine a 2 anni. La femmina partorisce ogni anno per 10-12 anni. Questi animali vivono in media 20 anni.

Un altro nemico è l'uomo. Nei secoli passati, ha spietatamente distrutto animali innocui per il loro grasso. Con un sigillo elefante ucciso ha ricevuto almeno 500 kg di prodotto prezioso. Al giorno d'oggi, la pesca di questi animali marini è vietata. A questo proposito, il loro numero è aumentato. Il numero di elefanti marini meridionali oggi è di 750mila capi. Almeno 250 mila animali vivono sull'isola della Georgia del Sud, lo stesso numero sulle isole Kerguelen. Queste sono le più grandi colonie di enormi sigilli, che condividono con i pinguini.

La presenza di sigilli elefanti su veri sigilli oggi è indiscutibile, ma la loro posizione all'interno di questo taxon è spesso oggetto di dibattito. Nel 1983 King espresse l'ipotesi che le foche degli elefanti sono strettamente legate alla famiglia delle foche monache, ed entrambi i generi rappresentano le forme più antiche di sigilli veri. Nel 1996, Binida-Emodns e Russell non riuscirono a trovare prove di un rapporto così stretto, ma confermarono la posizione di base dei sigilli elefanti nella sistematica dei sigilli reali.

Descrizione della guarnizione dell'elefante

Le prime scoperte di fossili di foche elefanti risalgono a cento anni fa.. Gli animali hanno ricevuto il loro nome a causa di un piccolo processo nel muso, che assomiglia molto al tronco di un elefante. Sebbene solo i maschi "indossino" questa caratteristica distintiva. Il muso delle femmine è liscio con il solito naso pulito. Al naso sia di quelli che degli altri sono le vibrisse - le antenne super sensibili.

Questo è interessante! Ogni anno, gli elefanti marini trascorrono metà della stagione invernale nel processo di muta. In questo momento, strisciano sulla riva, la loro pelle si gonfia con una moltitudine di bolle e, letteralmente, scende a strati. Sembra sgradevole e le sensazioni non sono più gioiose.

Il processo è doloroso, causando disagio agli animali. Prima che tutto sia finito e il suo corpo è coperto da un nuovo cappotto, ci vorrà molto tempo, l'animale perderà peso, si sentirà esausto ed emaciato. Dopo la fine della muta, i sigilli di elefante ritornano di nuovo in acqua per raccogliere il grasso e riempire i loro depositi di forza per il prossimo incontro con il sesso opposto.

Stile di vita, comportamento

Sulla terra, questo enorme mammifero marino si comporta in modo estremamente goffo. Tuttavia, non appena l'elefante marino tocca l'acqua, si trasforma in un grande nuotatore subacqueo, che sviluppa velocità fino a 10-15 chilometri all'ora. Questi sono animali massicci, che conducono nello stile di vita prevalentemente solitario. Solo una volta all'anno si riuniscono in colonie per la riproduzione e la muta.

Dimorfismo sessuale

Le pronunciate differenze tra i sessi sono una delle caratteristiche più sorprendenti delle foche degli elefanti del nord. I maschi non sono solo molto più grandi e più pesanti delle femmine, ma hanno anche un grande tronco di elefante, di cui hanno bisogno per i combattimenti e per dimostrare la loro superiorità nei confronti del nemico. Inoltre, la caratteristica distintiva ottenuta artificialmente degli elefanti elefanti maschi è le cicatrici sul collo, sul petto e sulle spalle, acquisite nel corso di lotte senza fine per la leadership durante i periodi di riproduzione.

Solo un maschio adulto ha un grande tronco simile al tronco di un elefante. È anche adatto per emettere il tradizionale ruggito del matrimonio. L'estensione di una tale proboscide consente al sigillo dell'elefante di amplificare il suono di soffietti grugniti, grugniti e rumorosi, che possono essere uditi per diversi chilometri. Svolge anche la funzione di un filtro che assorbe l'umidità. Durante la stagione degli amori, gli elefanti marini non lasciano la terra, quindi la funzione di risparmio idrico è abbastanza utile.

Le femmine sono molto più scure dei maschi. Il più delle volte hanno un colore brunastro con parti alleggerite attorno al collo. Rimangono tali macchie dai morsi senza fine dei maschi nel processo di accoppiamento. La taglia del maschio varia da 4-5 metri, femmine 2-3 metri. Il peso di un maschio adulto è da 2 a 3 tonnellate, le femmine raggiungono a malapena tonnellate, con un peso medio di 600-900 chilogrammi.

Elefanti marini

Ci sono due specie separate di elefanti marini - settentrionale e meridionale. Le foche degli elefanti del sud sono enormi. A differenza di molti altri mammiferi oceanici (come balene e dugonghi), questi animali non sono completamente acquatici. Trascorrono circa il 20% delle loro vite a terra e l'80% nell'oceano. Solo una volta all'anno strisciano sulle rive per muta ed eseguono la funzione di riproduzione.

Habitat, gli habitat

Gli elefanti marini del nord si trovano nelle acque del Canada e del Messico, mentre quelli del sud si trovano al largo delle coste della Nuova Zelanda, del Sud Africa e dell'Argentina. Le colonie di questi animali si arrampicano sulle spiagge per muta o combattono per una coppia. Questo può accadere, ad esempio, su qualsiasi spiaggia dall'Alaska al Messico.

Elefanti marini

Elefante marino - predatore animale. Il suo menu, principalmente, include cefalopodi del mare profondo. Questi sono calamari, polpi, anguille, razze, pattini, crostacei. Inoltre alcuni tipi di pesci, krill e talvolta persino pinguini.

I maschi cacciano in fondo, mentre le femmine partono alla ricerca di cibo nell'oceano aperto. Per determinare la posizione e le dimensioni del cibo potenziale, le foche degli elefanti usano vibrisse, determinando la preda in base alle minime fluttuazioni dell'acqua.

Gli elefanti marini si tuffano a grandi profondità. L'elefante marino adulto può passare due ore sott'acqua, precipitando a una profondità di due chilometri. Cosa fanno esattamente gli elefanti marini durante queste epiche immersioni, la risposta è semplice: si nutrono. Durante la dissezione del ventre delle foche elefanti catturate, furono trovati molti calamari. Meno spesso, il menu include pesce o alcune specie di crostacei.

Dopo la riproduzione, molti elefanti marini del nord si dirigono a nord verso l'Alaska per rifornire le proprie riserve di grasso usate durante il loro tempo a terra. La dieta di questi animali richiede abilità di immersione in acque profonde. Possono immergersi fino a una profondità di oltre 1500 metri, rimanendo sott'acqua fino a una straordinaria salita di circa 120 minuti. Sebbene la maggior parte delle immersioni a profondità inferiori duri solo circa 20 minuti. Più dell'80% del passatempo all'anno viene speso per l'alimentazione in mare, al fine di procurarsi energia per la stagione riproduttiva e la muta, in cui non viene fornita alcuna ritirata per l'alimentazione.

Un'enorme quantità di grasso non è l'unico meccanismo di adattamento che consente a un animale di sentirsi bene con una profondità così significativa. Gli elefanti marini hanno seni speciali situati nella cavità addominale, dove possono immagazzinare quantità aggiuntive di sangue arricchito con ossigeno. Questo ti permette di immergerti e tenere l'aria per circa un paio d'ore. Possono anche immagazzinare l'ossigeno nei muscoli con la mioglobina.

Popolazione e stato delle specie

Questi animali sono spesso diventati oggetto di pesca a causa della loro carne, lana e grasso.. Sia le specie settentrionali che quelle meridionali erano sull'orlo dell'estinzione. Nel periodo del 1892 erano considerati completamente estinti. Ma fortunatamente, nel 1910, nelle vicinanze dell'isola di Guadalupe, vicino alla bassa California, fu identificata una colonia. Più vicino ai nostri tempi, sono state create diverse nuove leggi sull'ambiente marino per proteggerle e questo ha dato i suoi risultati.

Sarà anche interessante:

Oggi, fortunatamente, non sono più in pericolo, anche se sono spesso feriti e muoiono a causa di impigliarsi nelle attrezzature da pesca, nei relitti e nelle collisioni con le barche. Allo stesso tempo, l'organizzazione dell'IUCN conferiva agli elefanti lo stato di conservazione "causando il minimo timore di estinzione".

Mangiare sigillo elefante del nord

La nutrizione per il sigillo elefante è costituita da molluschi e pesci. Di volta in volta, questo predatore può attaccare gli squali, in una varietà di vita nel vasto Pacifico. È vero, alcune specie di squali sono di dimensioni così impressionanti che sono pericolose per le foche degli elefanti. Tuttavia, gli squali non sono così spaventosi per loro come il loro nemico principale è la balena killer. Questo predatore in bianco e nero attacca i leoni marini, che si trovano sulla riva, vicino all'acqua. La balena assassina viene gettata sulla spiaggia e morde i denti nell'animale più vicino, e quindi trascina la vittima in mare.

Nella stagione riproduttiva, i maschi iniziano interi harem.

Guarda il video: Happy Feet 2 - Under Pressure good quality (Potrebbe 2022).

Загрузка...

Pin
Send
Share
Send
Send

zoo-club-org